Il nuovo film di M. Night Shyamalan sarà un sequel di Split e Unbreakable

La notizia sta circolando in maniera selvaggia in questi giorni, rimbalzando da una parte all’altra delle riviste di settore e dei social network, anche perché suona come uno dei classici colpi di scena di Shyamalan: riguarda le indiscrezioni intorno al nuovo film del regista indiano-americano, che ha svelato in prima persona su twitter la natura e il tema del suo prossimo film. [read more…]

Il nuovo album di Ryuichi Sakamoto è in streaming integrale

Il 2017 rischia di essere un anno di grazia per la musica ambient: dopo l’apprezzatissimo ritorno di Brian Eno con Reflection (piaciuto molto sia a noi che ai nostri lettori), è arrivato anche l’atteso album del celebre pioniere giapponese della musica elettronica Ryuichi Sakamoto: l’album si chiama async, esce ufficialmente su Milan Records proprio oggi ed è il primo album di Sakamoto da otto anni a questa parte. [read more…]

Thriller a 440 Hz: chi scelse la frequenza di riferimento per accordare gli strumenti

La musica è un linguaggio e come tutti i linguaggi, per essere compreso, utilizzato e condiviso ha bisogno di seguire dei riferimenti.

L’accordatura è uno di questi.

Non importa se stiamo imbracciando la chitarra nella nostra stanza, su un palco o in un’orchestra… in tutti questi casi, la prima azione, per fare musica, è accordarsi. [read more…]

Jon Brion e Michel Gondry trasformano la frutta in strumenti musicali nel nuovo progetto insieme

L’ultima irriverente trovata di Jon Brion e Michel Gondry, il dream team che fece le fortune della pellicola Eternal Sunshine of The Spotless Mind nei primi anni 2000, è un video musicale con una sinfonia fruit-made. Per la campagna #BelieveInFood dell’azienda statunitense Chobani, gli strumenti utilizzati in Fruit Symphony (riarrangiamento di What the World Needs Now di Burt Bacharach) sono proprio dei veri frutti: [read more…]

Sgt. Pepper, la rivoluzione pop dei Beatles

Un disco sul quale si potrebbe scrivere, se non un’enciclopedia, quantomeno un libro, e parecchi ne sono stati scritti in effetti. Un’icona pop a 360 gradi, a cominciare dalla copertina, parodiata diverse volte negli anni a seguire, che ritrae vari personaggi simbolo selezionati dagli stessi Beatles come “pubblico ideale” davanti al quale esibirsi, personaggi che spaziano da Albert Einstein a Marilyn Monroe, da Oliver Hardy a Paramahansa Yogananda. [read more…]