Chi è lo Slender Man che ha ispirato il nuovo film horror al cinema

Posted by

Uno dei fenomeni horror del 2018 è Slender Man, film diretto dal regista francese Sylvain White e già uscito nei cinema americani (la data di uscita in Italia è il 6 Settembre 2018). Il film si inserisce nella tradizione americana di personaggi spaventosi estratti dalle leggende popolari e alimentati dalle storie create degli adolescenti: un essere vestito di scuro, magrissimo, molto alto e senza volto, capace di muoversi molto velocemente, mimetizzarsi nell’ambiente circostante e catturare giovani, che poi trasforma in suoi servi.

La particolarità di questo film, però, è che lo Slender Man è originariamente un personaggio inventato su Internet, nel 2009, subito diventato uno dei soggetti horror più popolari del web, soprattutto in America. Il creatore è Eric Knudsen (nome d’arte Victor Surge), che ha ideato lo Slender Man in un concorso fotografico a tema horror sul forum del sito Something Awful. In una competizione su chi avrebbe creato la foto paranormale più spaventosa, Eric pubblicò quella sottostante, che costituisce la prima apparizione in assoluto dello Slender Man.

stirling_city_by_victor_surge

La didascalia riportata in quella foto (ancora presente sul suo profilo DeviantArt) è la seguente:

Una delle due foto recuperate dalla biblioteca di Stirling. Notevole perché scattata nel giorno in cui 14 bambini svanirono nel nulla. La figura scura nello sfondo viene chiamata “lo Slender Man”. Le autorità l’avevano liquidata come una distorsione della pellicola. Una settimana dopo un incendio ha distrutto la biblioteca. Questa foto è ora una prova.

La foto ha impaurito tutti i partecipanti del forum e ha vinto la competizione. Da allora, lo Slender Man si è trasformato in un vero e proprio fenomeno “creepypasta”, ossia quella tendenza (soprattutto americana) di alimentare storie horror sul web, aggiungendo costantemente nuove immagini e video e distribuendoli come se fossero minacce reali. Uno di quelli che contribuirono più alla diffusione dello Slender Man è il canale Youtube Marble Hornets, con una serie di finti found footage che andarono avanti dal 2009 al 2014 e che sviluppavano la storia di un’entità chiamata “The Operator”, ispirata allo Slender Man ma (secondo gli autori) considerata un personaggio diverso. Qui sotto il primo video della serie, visualizzato da oltre 6 milioni di persone da allora:

Con l’accrescere della sua popolarità sul web, anche il mondo delle creazioni multimediali ha iniziato a coinvolgerlo in un modo nell’altro, tra film, serie tv e videogiochi. E il suo impatto sulla giovane generazione americana è stato così forte che si è perfino arrivato a un brutto fatto di cronaca nera, nell’estate 2014: due dodicenni del Wisconsin hanno invitato un loro amico nel bosco e poi l’hanno accoltellato 19 volte, per fare impressione sullo Slender Man. I due ragazzini verranno poi considerati vittime di infermità mentale e condannati a un lungo periodo in un ospedale psichiatrico. Il fatto, noto come “l’accoltellamento di Slender Man”, è avvenuto il 31 Maggio 2014 ed è raccontato su Wikipedia.

Il film al cinema imbastisce una nuova storia intorno alla sua figura e rincorre la tradizione di produzioni horror americane basate su leggende urbane, che recentemente aveva partorito film come Lights Out o The Bye Bye Man. I diritti dello Slender Man sono ufficialmente detenuti dal ragazzo che lo creò nel 2009, che dunque si vedrà riconoscere le royalties di un probabile successo al botteghino. Il trailer è qui sotto:

Eric ha dichiarato di essersi ispirato ai racconti di H. P. Lovecraft e Stephen King, quando creò il personaggio. Due nomi che su grande schermo hanno sempre funzionato.

No votes yet.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.