Tonight, Tonight: il viaggio sulla luna dell’adolescenza degli Smashing Pumpkins

Posted by

Che cosa è l’adolescenza? Quale significato sta dietro a quel periodo che tanti esaltano e allo stesso tempo rinnegano?

Ognuno di noi è stato adolescente e quasi tutti hanno la stessa idea al riguardo. Si vorrebbe dimenticare qualcosa che per il resto della vita si rimpiangerà.

La giovinezza.
Il simbolo incontrastato è la notte.
Notti di pianti sul cuscino, notti di rabbia, di sigarette accese lontano da occhi indiscreti. Notti dove si poteva fare l’amore e notti in cui si poteva urlare, gridare, ballare. Notti in cui ci si poteva ritrovare a cantare versi come questi:

Time is never time at all
You can never ever leave
Without leaving a piece of youth
And our lives are forever changed
We will never be the same
The more you change the less you feel

Ed è proprio nell’ascolto notturno che questo brano degli Smashing Pumpkins, probabilmente, trova una forza diversa. Nella solitudine di un divano, nel silenzio di una stanza, quando tutti i pensieri si preparano ad andare a dormire, Tonight, tonight riesce a spararti dentro l’anima.

Ed è questo che la rende una canzone immortale.

In un album come Mellon Collie and the Infinite Sadness, variopinto, disturbante, difficile, complicato, quella canzone dà prima il senso della pesantezza e poi della libertà. Quasi come la piuma della scena finale di “Forrest Gump”, che prima tenta di prendere il volo e viene quasi attratta dalla forza magnetica della terra e poi si libra in aria.

Esattamente nello stesso modo, l’arpeggio di chitarra elettrica e i violini regalano quel senso di vita e libertà che “stanotte” ci può dare.

E quasi a voler rimarcare l’importanza del sogno nella giovinezza, gli Smashing Pumpkins nel videoclip vanno a citare il cinema delle attrazioni di Georges Mèliés, che alla fine dell’Ottocento era stato uno dei padri fondatori del cinema, secondo soltanto ai Lumiére, e che con il suo gusto per il mondo della magia aveva messo in pratica i primi “effetti speciali” nei suoi cortometraggi. Su tutti, il Viaggio sulla luna del 1902, richiamato appunto nel video della band americana, con quel suo essere sognante e illusorio come le emozioni umane.

The impossible is possible tonight

L’impossibile è possibile, stanotte

Mellon Collie and the Infinite Sadness è su Amazon

One comment

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.