René Magritte spiegato da René Magritte

Posted by

Uno degli aspetti più affascinanti di René Magritte sta nel fatto che lui stesso era uno a cui piaceva parecchio parlare della sua arte e di ciò che volesse esprimere. Il che per un surrealista puro è una manna, perché permette di entrare dentro i meccanismi mentali che danno origine ai suoi dipinti, in un modo che ci è precluso invece per molti altri artisti simbolisti.

La sua era una pittura dalla forte componente filosofica. A Magritte piaceva da matti ragionare sulla realtà, sui significati delle cose, eventualmente offrendo prospettive che mettessero in discussione la percezione consolidata del mondo. Amava rappresentare oggetti di tutti i giorni, ma in contesti nuovi, con significati atti a colpire e a far riflettere su ciò che diamo per scontato nella vita comune. I suoi non erano semplici effetti ottici: ogni accostamento puntava a far riflettere l’osservatore, lanciando un messaggio. Messaggio che a volte era nascosto, com’è giusto che sia nel surrealismo, ma che c’era sempre, dando alla sua arte una dimensione comunicativa che ci è negata in molti degli altri esponenti del surrealismo, solitamente fedeli alla giustificazione psichica secondo cui l’espressione dell’inconscio è di per sé legittimazione sufficiente.

È per questo che, con Magritte, è più onesto cercare i significati nelle sue stesse parole. Senza approfondire più di tanto le opinioni di critici d’arte, ricercatori e psicologi su cosa possano rappresentare la luna, le sfere, le rocce e tutti gli elementi ricorrenti nella sua pittura. Quelli che trovate qui sotto sono una serie di citazioni originali del pittore belga, accostate ad alcuni dei suoi dipinti più significativi. Spesso le parole di Magritte sono state pronunciate proprio nel tentativo di spiegare il dipinto stesso, in altri casi l’accostamento è quello che si può pensare come naturale conoscendo la sua produzione. Queste sono le sue pure e semplici parole, senza alcun commento aggiuntivo, perché nella vita la ricerca della verità include lo sforzo personale di percorrere la strada per arrivarci. Magritte spiegato da Magritte, lungo un percorso che ci permette di perderci nei suoi dipinti e nei suoi simbolismi.


La Condizione Umana

the-human-condition

“Vi chiederete cosa è immaginario e cosa è reale. Si tratta della realtà delle apparenze o dell’apparenza della realtà? Cosa è davvero interno, e cosa è esterno? Che cosa stiamo osservando: la realtà o il sogno? Se il sogno è la rivelazione della vita reale, la vita reale è la rivelazione del sogno.”


Il Tradimento delle Immagini

magritte_pipe

“Le cose reali non sono quelle facili e volgari che ci circondano da vicino. Ciò che è genuinamente vero, lo si può percepire solo in uno spazio temporale ben limitato. Questo è quel che cerco di esprimere nei miei dipinti.”


L’Impero delle Luci

76.2553.102_ph_web-2

“Non dovremmo aver paura della luce del sole solo per il fatto che, quasi sempre, illumina un mondo miserabile.”


La Nascita di un Idolo

the-birth-of-the-idol

“Essere un surrealista significa annullare dalla tua mente il ricordo di tutto ciò che hai visto, e concentrarsi su ciò che non è mai stato.”


La Lampada Filosofica

philosopher-s-lamp-1936(1)

“I miei dipinti sono immagini visibili che non nascondono nulla… magari evocano mistero, e quando qualcuno vede uno dei miei dipinti si chiede ‘Cosa significa?’ Non significano nulla, perché il mistero stesso non significa nulla. Non è conoscibile.”


Il Terapeuta

the-therapist

“La mente adora l’ignoto. Adora le immagini il cui significato è ignoto, perché lo stesso significato della mente è ignoto.”


Il Presente

the-present-1939(1)

“Questo presente puzza di mediocrità e bomba atomica.”


Il Figlio dell’Uomo

son-of-man

“Tutto quello che vediamo nasconde qualcosa, e noi vogliamo sempre vedere cosa è nascosto dietro ciò che vediamo. C’è un interesse in ciò che è nascosto, ciò che il visibile non ci mostra. Questo interesse assume la forma di una sensazione intensa, una sorta di conflitto, potremmo dire, tra il visibile che è nascosto e il visibile che è presente.”


La Chiaroveggenza

la-clairvoyance

“La vita mi obbliga a fare qualcosa. Dunque dipingo.”

René Magritte è su Amazon

One comment

Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.