Noleggio a lungo termine, cosa c’è da sapere?

Posted by

Il contratto di noleggio a lungo termine è la soluzione ottimale per coloro che amano cambiare auto spesso e non vogliono vincoli relativi all’acquisto di vetture sempre nuove. Fino a pochi anni fa, questo tipo di contratto era diffuso solamente tra professionisti, titolari di aziende ed i dipendenti delle stesse o comunque possessori di partita IVA; invece, attualmente, anche i privati si avvalgono di questa soluzione trovandola particolarmente conveniente.

Come funziona il noleggio a lungo termine

Il contratto di  noleggio a lungo termine per privati, si caratterizza per la sua estrema possibilità di personalizzazione e la sua modulabilità. Infatti, è possibile scegliere tra i modelli di auto messi a disposizione dalla società di noleggio, l’allestimento, definire la durata del contratto (che, in genere, oscilla intorno a 36-60 mesi), ed i km che si intende percorrere. Dopo aver trovato la soluzione più confacente alle proprie esigenze, è possibile utilizzare la vettura, pagando ogni mese il canone concordato.  Fatto ciò, non è necessario preoccuparsi più di niente, in quanto, nel prezzo, sono incluse anche le incombenze burocratiche. In più, in caso di problemi, è possibile avvalersi dei servizi di manutenzione ordinaria e straordinaria, cambio pneumatici e assistenza 24 ore su 24. Al termine del periodo previsto dal contratto, basta restituire la vettura, oppure, quando possibile, prorogarlo scegliendo un’altra tipologia di macchina.

I documenti per il noleggio a lungo termine

Prima di concedere una vettura al soggetto richiedente, un’agenzia di noleggio ha bisogno di determinate garanzie, al fine di accertare che il contraente possa adempiere al pagamento mensilmente senza problemi, secondo quanto stabilito dal contratto. Pertanto, in fase di stipula del contratto, è necessario esibire una documentazione atta a provare le entrate mensili. In particolar modo, occorre presentare il contratto di lavoro, le ultime due o tre buste paga, il CUD ed il 730. Anche in base al guadagno mensile viene individuata la soluzione più indicata tra le auto da noleggiare. Inoltre, bisogna presentare i propri documenti di riconoscimento, cioè la carta di identità ed il codice fiscale. Poi, occorre indicare il numero della carta di credito, oppure le coordinate bancarie del proprio conto corrente. Inoltre, è necessario presentare la propria patente, che, per la maggior parte delle società di noleggio, deve essere stata conseguita da almeno un anno.

Il noleggio a lungo termine conviene o no?

Dopo aver compreso come funziona questo tipo di contratto, ci si può chiedere se conviene o meno, rispetto all’acquisto di un’auto. Non si può rispondere in modo univoco, in quanto dipende da molteplici fattori. Bisogna, infatti, considerare in primo luogo i km percorsi. Se il canone mensile in base alla percorrenza annua risulta essere troppo elevato, è preferibile valutare un acquisto rateizzato. Invece, se in genere si paga molto per l’assicurazione RCA (ad esempio se si ha la patente da poco tempo, oppure a seguito di un sinistro con colpa) potrebbe essere più conveniente optare per un contratto di noleggio a lungo termine, in quanto l’assicurazione è compresa. Stessa cosa se si ha voglia di disporre sempre di un tipo di auto diversa, senza correre il rischio di svalutazione al momento della vendita.

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.