I vantaggi del benessere emotivo nella vita

Posted by

Quando abbiamo una brutta tosse o forti dolori allo stomaco, l’istinto di sopravvivenza ci porta a consultare subito un medico per un controllo e una cura che sia più rapida possibile. Se invece abbiamo stati ripetuti e continuati di tristezza, rabbia, ansia o frustrazione, non siamo portati ad affrontarli con la stessa energia. Spesso pensiamo che siano semplicemente lì come parte della vita e speriamo che vadano via da soli, sicuri che non porteranno alcuna conseguenza permanente alla nostra salute. Invece un cattivo equilibrio emotivo è pericoloso tanto quanto uno scompenso fisico: è stato provato più volte da studi scientifici che i soggetti che mostrano emozioni negative in maniera cronica o comunque frequente si ammalano più spesso, guariscono più lentamente e hanno un’aspettativa di vita molto più breve.

Il benessere psicologico ed emotivo è uno dei fattori più decisivi per la salute e la qualità della vita e la cura psicologica dell’individuo è ormai identificata come una delle pratiche di prevenzione più efficaci per le malattie della terza età. È stato dimostrato in più occasioni che uno stato di tristezza o ansia a lungo termine aumenta il rischio di malattie incurabili anche più di una cattiva alimentazione o di fumare regolarmente. Sfortunatamente la maggior parte dei sistemi sanitari nel mondo non hanno fondi sufficienti per investire su strumenti di supporto psicologico/emotivo ai fini della prevenzione sanitaria, quindi sempre più spesso tocca a noi aumentare il nostro senso di responsabilità e prenderci cura con attenzione della nostra mente.

Da questo punto di vista, esiste un aiuto decisivo per il miglioramento del nostro equilibrio emotivo e dei nostri livelli di soddisfazione: parlare regolarmente con un esperto di gestione delle difficoltà della vita, come uno psicologo o un life coach, riesce a far emergere i nodi irrisolti del presente, a identificare le emozioni latenti che guidano le nostre azioni e a intraprendere una serie di azioni pratiche per migliorare la nostra vita.

Ecco come un buon livello di benessere psicologico/emotivo può aiutarci in tutti gli ambiti della nostra vita:

  • Amore: se siamo già all’interno di una relazione, possedere il giusto equilibrio emotivo può far la differenza tra una relazione sana e duratura e una destinata a finire. Una mente sana ci rende più capaci di gestire le naturali difficoltà di una relazione, a comunicare le insoddisfazioni nel modo più efficace, a metterci più spesso nei panni dell’altro/a e a limitare gli effetti che i problemi hanno sulla nostra soddisfazione. Se invece siamo single, stare bene con noi stessi è la chance migliore che abbiamo per trovare la persona giusta: le relazioni più durature sono quelle che nascono fuori dai meccanismi del bisogno assoluto del partner, quando entrambi nella coppia sono coscienti di ciò che sono, soddisfatti di loro stessi e capaci di riconoscere ciò che ognuno può apportare all’altro in maniera naturale.
  • Lavoro: gran parte della nostra soddisfazione in ambito lavorativo risiede nel modo in cui interagiamo con gli altri e recepiamo le normali conseguenze delle meccaniche lavorative. Un sano equilibrio emotivo migliora la produttività e l’efficacia delle attività lavorative e aiuta a comunicare meglio con colleghi e superiori. Inoltre, la giusta lucidità mentale è un elemento decisivo per essere consapevoli di come collochiamo realmente la dimensione lavorativa nella nostra vita, di cosa vogliamo veramente e di quanto lo spazio che il lavoro prende sia realmente allineato con l’importanza che esso ha per noi.
  • Salute: senza tanti giri di parole, stare bene con noi stessi ci fa ammalare meno e ci fa vivere più a lungo. La risposta del nostro corpo a malattie e l’efficacia del nostro sistema immunitario sono influenzati dal nostro benessere psichico molto più che dalle terapie farmacologiche. Se vogliamo vivere in salute, l’attenzione che dovremmo prestare al nostro equilibrio emotivo deve essere almeno pari a quella che abbiamo per una corretta alimentazione e una sana mobilità fisica.
  • Famiglia e amici: essere in pace con noi stessi è indispensabile per coltivare relazioni interpersonali sane, sia all’interno del contesto familiare che di quello amicale. Nella maggior parte dei casi, quando il rapporto con una persona a cui teniamo non funziona, c’è una componente importante apportata da noi, in termini di incapacità di gestire ciò che non ci piace o di accettare di non ricevere ciò che vorremmo. Una relazione che funziona non è mai solo e soltanto la diretta conseguenza di aver conosciuto una brava persona, ma il segno più evidente che stiamo bene con noi stessi e siamo in grado di dar vita a un rapporto umano positivo e guidato dai giusti valori. Nel ambito genitoriale, poi, un sano equilibrio interiore aiuta in maniera decisiva a fornire un’educazione migliore e a gestire le difficoltà legate alla crescita dei figli.

Se viviamo una vita interiore sana e lontana dagli eccessi, ogni ambito della nostra vita ne é influenzato positivamente, la nostra soddisfazione ne gioverà in maniera decisiva e saremo anche più capaci di ottenere i successi a cui ambiamo. Nell’ottica di vivere meglio ed essere più soddisfatti della nostra vita quotidiana, parlare con un buon life coach è un metodo sicuro per darci una marcia in più.

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.