“Le cose dietro al sole”: quando Nick Drake descriveva le menti manipolatrici

Posted by

Vi è mai capitato di avere a che fare con persone con le quali, dopo anche una semplice conversazione, vi siete sentiti svuotati e prosciugati di ogni energia vitale? Oppure stranamente depressi, di cattivo umore e con il morale e la felicità a terra senza un motivo particolare?

Non sto parlando di situazioni ordinarie e normali, come quando ci si arrabbia o ci si scontra con qualcuno per divergenze di idee ed opinioni, ma piuttosto faccio riferimento a un qualcosa di molto più viscerale e profondo. Qualcosa che va al di là anche delle sensazioni, fino ad arrivare a controllare e influenzare la mente, a livello quasi ipnotico: è una figura abbastanza riconosciuta dalle teorie psicologiche moderne, quella dei cosiddetti vampiri energetici, psichici o emotivi.

Niente a che vedere con misteriose forze soprannaturali o con i mostri dei film dell’orrore, nessuno verrà ad azzannarvi al collo per succhiarvi il sangue. Il vampiro energetico è piuttosto una particolare condizione psicologica esercitata da una mente manipolatrice e parassitaria verso un’altra più debole ed indifesa, con lo scopo di rubarle linfa ed energia vitale.

È un concetto relativamente giovane, ma la cosa bella è che ce ne parlava Nick Drake in un brano del 1972, Things Behind The Sun, estratto dal suo ultimo album Pink Moon. Una sinfonia di immagini e suoni onirici dove ci metteva in guardia dispensando buoni consigli.

“Please beware of them that stare
They’ll only smile to see you while
Your time away!”

“Guardati da quelli che ti fissano
Ti sorridono e ti osservano
Mentre il tuo tempo fugge”

“Look around you find the ground
Is not so far from where you are
But not too wise
For down below they never grow
They’re always tired and charms are hired
From out of their eyes
Never surprise.”

“Guardati intorno, troverai la terra
Non è così lontana da dove ti trovi
Ma non è troppo saggio (raggiungerli)
Perché laggiù loro non crescono mai
Sono sempre annoiati e i loro incanti sono noleggiati
(bellezze materiali, effimere)
Dai loro occhi: mai una sorpresa”

“Don’t be shy you learn to fly
And see the sun when day is done
If only you see
Just what you are beneath a star”

“Non essere timido, impara a volare
E guarda il sole quando il giorno è finito
Se solo potessi vedere
Ciò che sei sotto una stella.”

Un invito rivolto a se stesso ma anche a noi ascoltatori, una sorta di testamento sulla strada da percorrere per essere felici, per sorvolare l’invidia delle persone e per mettersi alle spalle le scelte sbagliate che vorrebbero imporci. Drake si riferisce a loro, intendendo tutti quelli che preferiscono vivere in basso, zavorrati a terra, sono i non illuminati, i vampiri energetici da cui tutti dovremmo guardarci.

.

Dario Giardi ama la musica, la fotografia e la scrittura, ed è l’autore di “Viaggio Tra Le Note. I segreti della teoria e dell’armonia musicale” (2016, edito da I Libri Di Emil). Seguilo su Facebook e Twitter.

Annunci

Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...