In Loop: Chingon – Malagueña Salerosa

Posted by

Sarà quel brivido d’eccitazione provocato dall’arrivo del nuovo film di Quentin Tarantino (The Hateful Eight sta arrivando e la colonna sononra ve l’abbiamo già segnalata), sarà che il soggiorno in Sicilia nel periodo natalizio dà sempre un’inevitabile sensazione di drammaticità, ma per tutte le feste, ogni singolo giorno, senza spiegazioni, non ho smesso di fischiettare Malagueña Salerosa. Esattamente la versione dei Chingon, quella usata nei titoli di coda di Kill Bill Vol. 2, quando si ripercorrono di nuovo i personaggi visti durante tutto il viaggio. Il dramma che termina nella gloria, la celebrazione del proprio successo, su note potenti eppure fondamentalmente semplici, riprese dalla tradizione musicale messicana.

Tarantino si fa sempre circondare da grandi artisti, ma ha dalla sua anche un gusto ben preciso, piuttosto diretto. Emozionare con immagini e musica ma sempre con un approccio piuttosto esplicito, sempre spingendosi una lunghezza prima dell’esagerazione. Il sangue scorre ma l’occhio è deliziato, la chitarra si lascia andare e l’orecchio gode. Più o meno quel che intendeva nell’accezione di “Pulp” di quel suo film famoso, no?

“In loop” sono quei pezzi che mettono radici nel tuo lettore e non se ne vanno dalla testa. “In loop” è lo stato di chi intende restare presente al momento dell’approfondimento e farsi coinvolgere. “In loop” è la rubrica delle tracce appiccicose.

Annunci

Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...