Bohemian Rhapsody: data di uscita e cosa dicono le recensioni

Posted by

Bohemian Rhapsody, l’attesissimo film su Freddie Mercury diretto da Bryan Singer (I Soliti Sospetti), arriva nelle sale italiane il 29 Novembre, ma in Inghilterra è uscito già il 24 Ottobre. Diversi spettatori e addetti ai lavori hanno dunque avuto modo di vedere il film prima di altri, dandone un giudizio alternato su vari aspetti e offrendo la possibilità di prepararsi adeguatamente alla visione, prestando attenzione a determinati volti piuttosto che altri.

La maggior parte delle recensioni sono state a dire il vero critiche, e la ragione principale che ha messo d’accordo praticamente tutte le opinioni negative era una: la leggerezza con cui il film ha dipinto le attitudini sessuali di Freddie Mercury. Pare che la principale critica sollevata verso il film sia la tendenza a dipingere la vita di Mercury come un percorso che ha preso una brutta piega non appena è emerso il suo lato omosessuale, mentre viene dato poco spazio alla sua bisessualità e in generale si tende a lanciare un messaggio negativo verso quella parte della sua vita privata legata all’omosessualità.

Qualcuno ha rincarato la dose descrivendolo come un film omofobo, mentre altri si sono limitati a far notare che la complessità del personaggio non è stata trattata a dovere, scorrendo gli eventi in maniera frettolosa, senza davvero lasciare emergere il personaggio e il suo spessore psicologico e abbondando con l’uso di chiché.

Tali critiche muovono in realtà nella direzione esattamente opposta alle polemiche sollevate al momento dell’uscita del teaser di Maggio, dove invece si dava più spazio al suo lato etero, facendo sì che molti lamentassero una versione politically correct del personaggio. Segno, questo, che forse troppa attenzione è stata posta dagli spettatori alla natura sessuale del personaggio del film.

Tutti d’accordo invece nel dire che la performance di Rami Malek è straordinaria: l’attore vincitore dell’Emmy Award per Mr. Robot ha saputo tirare fuori la passione e il carisma di una vera icona del pop, esprimendone sia l’energia sul palco che l’esuberanza privata.

Il trailer del film (qui sopra) e la ragnatela di opinioni che si va accumulando rende ancora più intrigante l’attesa: il film si configura come una visione che andrà fatta, anche solo per vedere coi propri occhi se quel che gli altri dicono corrisponde a verità. Per quanto riguarda la canzone, invece, anche quella ha una storia molto particolare. La trovate qui.

 

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

2 comments

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.