EP: Sully – Vamp

Posted by

Di Sully ricordiamo soprattutto il bell’album del 2011, Carrier, disco che aveva saputo raccontare bene le diverse possibilità che il dubstep stava scoprendo nel suo periodo di metamorfosi (chi vi scrive l’aveva recensito con giudizio favorevole e parlava allora di “UK Step” per indicare le mosse di fantasia che venivano fuori continuamente nel regno unito). Da allora il produttore britannico si è espresso solo via EP, e l’ultimo arriva questo mese su Black Acre, etichetta salita agli onori di cronaca l’anno scorso per quella nuova deriva afrobeat che da noi ha avuto tanta risonanza grazie a Clap! Clap! e DJ Khalab.

La fantasia, come potete sentire, è ancora tutta lì: le tre tracce di Vamp espongono spazi, creano atmosfere oscure, solleticano i bassi e non nascondono nemmeno certe passioni sottocutanee per generi da specialisti come il grime, la trap e il footwork. Ma voi a questo non pensateci. Voi prendetelo come un piccolo oblò dal quale osservare le piccole imprese nascoste che il sound UK è ancora in grado di fare. Questo non è sound intelligent, questo è proprio genio e talento.

7.5 / 10

Annunci

Comment