Tenet, nuovo film per Christopher Nolan: trailer e data di uscita

Posted by

Cominciano finalmente ad emergere i primi dettagli riguardo l’undicesimo film di Christopher Nolan, che si intitolerà Tenet e le cui riprese sono ormai imminenti. Il film, che segna la terza collaborazione consecutiva di Nolan col direttore della fotografia Hoyte Van Hoytema, uscirà negli Usa il 17 luglio 2020 e sta già iniziando a scalare la classifica dei titoli più attesi del prossimo anno. La trama è ancora in gran parte avvolta nel mistero, come spesso accade col regista, ma le informazioni che abbiamo a disposizione in questo momento descrivono l’opera come “un film d’azione epico incentrato su una storia di spionaggio internazionale”.

All’inizio di Marzo, uno scoop di Production Weekly rivelatosi poi infondato aveva descritto il nuovo film di Nolan come un thriller romantico che ricordava nei toni un incrocio tra Intrigo Internazionale (uno dei massimi capolavori in assoluto di Alfred Hitchcock) ed Inception, ma ad oggi l’unica vera fonte attendibile sembra essere quella in mano a Variety (in contatto con una persona coinvolta nella produzione) che ha descritto la pellicola come un grande blockbuster d’azione, che verrà girato e distribuito anche nel formato IMAX tanto caro al regista inglese e che la Warner Bros lo considera già il film evento del prossimo anno. Dentro ci sarà spionaggio, inseguimenti e un tempo che va avanti e indietro in modo strano. Il trailer è ora disponibile, lo trovate qui sotto.

Tra i principali elementi di grande interesse di questo nuovo film in arrivo c’è sicuramente il cast. Noto per aver spesso affiancato nei suoi cast volti nuovi a storiche conoscenze, talvolta provenienti dal film precedente, Nolan sembra intenzionato a seguire anche per Tenet la strada già intrapresa con Dunkirk tre anni fa, affidandosi ad un cast (quasi) completamente nuovo per lui. A differenza del film bellico del 2017, occorre sottolineare però che questa volta il cast non sarà composto da attori prevalentemente esordienti o semisconosciuti, ma da alcuni dei nomi più interessanti tra le giovani promesse di Hollywood: nel ruolo del protagonista ci sarà John David Washington, figlio del più noto Denzel, che si è fatto notare dal pubblico per essere stato lo scorso anno protagonista dell’ottimo BlacKkKlansman di Spike Lee e che sarà il primo protagonista afroamericano di un film di Nolan.

Washington verrà affiancato in Tenet da Robert Pattinson (che, ironia della sorte, è attualmente in pole position per ereditare il ruolo di Batman, che fu di Christian Bale nell’acclamata trilogia diretta proprio da Nolan) e da Elizabeth Debicky, star emergente nota per le sue interpretazioni ne Il Grande Gatsby e nel recente Windows: Eredità criminale di Steve McQueen, nonché per il ruolo della grande sacerdotessa Ayesha del popolo dei Sovereign nell’esilarante Guardiani della Galassia Vol. 2 di James Gunn.
Tra gli altri nomi coinvolti nel progetto troviamo Aaron Taylor-Johnson, Clémence Poésy e Dimple Kapadia, ma ci sarà spazio anche per un veterano come Michael Caine e per Kenneth Branagh, alla sua seconda collaborazione con Nolan

Alcune scene di Tenet sono state girate in Italia, per la precisione nell’incantevole Ravello, lungo la Costiera Amalfitana: è la prima location italiana in assoluto per un film di Nolan.

Anche questa volta Christopher Nolan si conferma come uno dei registi più importanti di Hollywood, con la Warner Bros (con la quale collabora in maniera continuativa ormai da 17 anni) che gli concede totale libertà creativa per ogni nuovo progetto proposto, oltre a compensi da capogiro (lo stipendio per il solo Dunkirk è stato di 20 milioni di dollari, circa dieci volte in più del normale compenso di un regista). Tutto questo avviene perché ormai il cinema di Nolan è diventato un marchio, una sorta di franchise ad episodi in cui però i film, esclusa ovviamente la trilogia su Batman, sono completamente scollegati tra loro. Questo si è unito alla capacità di Nolan non perdere neanche una goccia del suo inconfondibile stile cinematografico nel passaggio dall’indie al mainstream, permettendo al regista di trovare una propria dimensione ideale all’interno del cinema ad alto budget e di realizzare ottimi blockbuster d’autore, merce sempre più rara di questi tempi.

Cover image: Movieweb

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.