I migliori album del 2016 secondo i lettori

Posted by

È una bella classifica, quella venuta fuori dai voti di voi lettori nelle ultime settimane. È originale e variegata, propende al colto (i dischi votati sono generalmente lontani dagli ascolti da radio o da classifica di vendite) ed è variegata abbastanza da includere grandi nomi notoriamente amati dal pubblico, dischi sorprendenti di quest’anno e presenze che suonano come approvazioni ufficiali di certi dischi molto discussi quest’anno. Troverete alcune sorprese nella classifica qui sotto, ma possiamo confermarvi che son tutti dischi validissimi, che vale la pena ascoltare.

La classifica ufficiale di Aural Crave sarà online domani, e anche lì, troverete diverse sorprese.


10
Cosmo – L’Ultima Festa

A giudicare le classifiche viste in Italia finora (e – spoiler – anche la nostra classifica ufficiale che vedrete domani), quello di Cosmo è il disco più amato prodotto in Italia nel 2016. L’evoluzione dei voti l’ha visto in un continuo testa a testa con dischi come quelli di The Weeknd, ANderson .Paak e Leonard Cohen. Ma alla fine Cosmo piace di più.


9
James Blake – The Colour In Anything

A lungo discusso e da molti contestato per la sua natura eccessivamente essenziale, alla fine il disco di James Blake è invece comparso in diverse classifiche di fine anno, e anche tra i vostri voti. Promosso. E parecchio lodato anche da noi, tra l’altro.


8
Nicolas Jaar – Sirens

Lodato e glorificato da critica e pubblico, col suo secondo album Jaar è sicuramente uno dei vincitori di quest’anno. Eppure ci sono dei contro, come vi spiegammo nella nostra recensione. I pro, però, son quelli che hanno conquistato tutti. O quasi.


7
Kanye West – The Life Of Pablo

Al di là di tutte le dichiarazioni, le mosse di marketing e il carattere particolare, Alla fine Kanye West convince sempre per la qualità delle sue produzioni. Nelle preferenze di pubblico, però, è risultato vicinissimo a quello di Nicolas Jaar, che invece è caratterialmente l’opposto.


6
Bon Iver – 22, A Million

Alla fine l’album di Bon Iver, quello su cui lui stesso è stato a lungo incerto e indeciso, è stato tra i più apprezzati di quest’anno. La sorpresa è che tra i vostri voti è finito vicinissimo al disco in prossima posizione. Che in termini di hype non aveva rivali.


5
Frank Ocean – Blond

Non c’erano molti dubbi sulla presenza di Frank Ocean in una classifica di pubblico. È e resta uno degli artisti più amati degli ultimi anni, con molti ascoltatori affezionati al suo carattere timido e focalizzato sulla pubblicazione solo di contenuti di alta qualità. La sorpresa, semmai, è vedere quattro nomi scavalcarlo tra gli apprezzamenti di quest’anno.


4
Nick Cave & The Bad Seeds – Skeleton Tree

Probabilmente la vera sorpresa di questa classifica. Non perché il disco di Nick Cave sorprenda in una qualsiasi classifica (tutt’altro, anche perché è un disco bellissimo). La sorpresa è vederlo ancora così in alto tra le preferenze di pubblico, vederlo superare in termini di ricezione tutti i nomi che hanno ricevuto dieci volte la visibilità giornalistica di questo disco, così intimo e privato che sulla carta avrebbe dovuto essere amato solo da pochissimi. E invece è tra i dischi più votati. Un voto in più e sarebbe finito terzo. Complimenti a voi e a Nick Cave.


3
Moderat – III

Col loro terzo disco i Moderat ottengono il podio tra le preferenze di pubblico. Risultato probabilmente di un equilibrio ben studiato che ha saputo convincere, oltre che di quel sound elegante che tanto piace di questi tempi. Lo apprezzammo anche noi in sede di recensione.


2
David Bowie – Blackstar

Bowie doveva esserci. E infatti c’è. Altissimo tra le cose che abbiamo ascoltato di più quest’anno. E tra le cose che ci mancheranno di più dopo che quest’anno volgerà al termine.


1
Radiohead – A Moon Shaped Pool

È quello dei Radiohead il disco più amato dai lettori nel 2016. Tra l’altro con una distanza piuttosto rilevante rispetto a tutti gli altri dischi. Evidentemente il modo in cui i Radiohead mantengono vivo e particolare il rapporto tra loro, il pubblico e le aspettative resta vincente. E la qualità è sempre più che dignitosa. Non a caso la nostra mono in prima persona è stata tra le cose più lette quest’anno.

Vedi anche:

2016albumI migliori album del 2016 secondo Aural Crave

4 comments

Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...