La Cosmic Art di Mickey Hart: dipingere tramite le vibrazioni della musica

Siamo fin troppo abituati a pensare che le star, in particolare i musicisti, si adagino sugli allori della loro celebrità e non si interessino che di loro stessi. E forse in parte è così, ma non nel caso di Mickey Hart: l’ex batterista dei Grateful Dead non si limita a suonare e a comporre durante il giorno, ma di notte si dedica alla produzione di dipinti realizzati con metodologie molto particolari. Niente che faccia uso del canonico pennello e tavolozza. E niente che produca dipinti classici, come potete vedere negli esempi in questo articolo.

mickeyhart1
Fierce Chinese Dragon

I dipinti di Hart sono creati tramite l’utilizzo di pratiche particolarmente creative: una prima serie di dipinti è prodotta sfruttando le vibrazioni prodotte dalla sua batteria, che trasmettono il movimento alla tela mentre lui stesso rilascia la pittura in maniera libera, mentre la seconda è ancora più fantascientifica e include la registrazione dell’attività cerebrale di Hart tramite strumentazioni apposite, che la convertono in impulsi sonori che poi Hart usa per dipingere.

mickeyhart5
A Night On Bald Mountain

Il processo è parecchio complesso. Ma il risultato è stupefacente: giochi di luci e ombre, colori accesi e riflessi si avvicendano in quella che lo stesso artista definisce la sua cosmic art, precisando che “l’universo è in continua vibrazione“. La scienza ha ispirato le sue creazioni, il cosmo – che può essere “sentito e percepito” – può anche essere tradotto in arte visiva grazie al suono. La vibrazione è stata paragonata da Hart stesso all’acqua da cui derivano tutte le cose. Insomma, una speciale tecnica che parte dalla pura scienza e punta a raggiungere uno studio più approfondito della musico-terapia: la musica come medicina per il cervello.

mickeyhart4
Sky Dog

Ci sono voluti anni di lavoro per arrivare al perfezionamento di quest’arte, ma alla fine il Vibrational Expressionism (è così che l’ha chiamato lui stesso) è diventato una mostra aperta al pubblico in un vero e proprio tour. Le opere di Hart sono state esposte per la prima volta lo scorso ottobre alla Wenworth  Gallery, nel New Jersey, alla presenza del famoso artista/musicista.

mickeyhart2
The Scream

E quali parole potrebbero meglio esprimere l’essenza di questa singolare, nuova arte, se non le stesse pronunciate da Hart: “sono psichedelici, iridescenti, ogni genere di piccola cosa è nascosto all’interno dei quadri“.

mickeyhart3
Mask Of Ramu

Potete trovare altre sue opere nel suo sito ufficiale. Nel video qui sotto, invece, potete osservare lui stesso all’opera, con la tela stimolata dalle vibrazioni musicali e le riprese effettuate da una GoPro attaccata alla sua testa,

Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...