Il finale di Better Call Saul: cosa accadrà a Kim Wexler?

Posted by

La sesta stagione di Better Call Saul arriva al giro di boa: il settimo episodio ha chiuso la prima metà della stagione con un sorprendente colpo di scena, ed ora restano aperti gli interrogativi su cosa accadrà negli ultimi sei episodi, che verranno distribuiti da metà Luglio a metà Agosto. Saranno questi gli episodi che traghetteranno la storia di Better Call Saul alle porte delle vicende che conosciamo in Breaking Bad, dunque gli interrogativi sono tanti. Che fine farà Kim Wexler? Cosa succederà a Lalo Salamanca? In che modo nasce il Saul Goodman che vediamo in Breaking Bad?

In questo articolo approfondiremo le ipotesi legate al vero personaggio chiave di Better Call Saul: Kim Wexler.

Kim Wexler è viva nella timeline di Breaking Bad?

Questa è la vera domanda che tutti si fanno. In tutta la serie Breaking Bad non c’è una singola menzione di Kim. C’è però l’episodio 4 della terza stagione di Breaking Bad, in cui Saul si confessa a Walter White dicendo che “la sua seconda moglie se l’è fatta col suo patrigno”. È la scena che trovate qui sotto (minuto 1:20):

Watch this video on YouTube.

Questo può essere ricollegato con la parte di Better Call Saul in cui Kim e Saul si sposano. In quell’occasione Saul/Jimmy dirà che ci sono due precedenti separazioni nella sua vita, confermando l’esistenza di due ex-mogli. Kim è quindi la terza moglie di Jimmy McGill/Saul Goodman. Ma questo non fornisce alcuna informazione circa l’esistenza di una terza moglie viva nella timeline di Breaking Bad.

È abbastanza sicuro che Saul non stia vivendo con Kim durante Breaking Bad. Sembra in tutto e per tutto un avvocato che agisce da solo. Alcuni indizi di ciò si possono avere nell’ormai celebre scena iniziale della sesta stagione di Better Call Saul, in cui osserviamo un team di persone sequestrare tutto il contenuto di una sfarzosa in cui ha vissuto Saul Goodman. Tanti dettagli lasciano pensare che in quel momento Saul non stia più con Kim Wexler: i vestiti troppo sgargianti, lo stile di vita dissoluto, i viagra nei cassetti, tutto ciò non è compatibile col modo di vivere che Saul aveva accanto a Kim. Mentre diventa coerente se quella è la nuova vita che Saul ha scelto di vivere dopo che Kim se n’è andata, per un motivo o per un altro.

Watch this video on YouTube.

La teoria prevalente è dunque che Kim non faccia più parte della vita di Saul Goodman in Breaking Bad. Ma questo significa che è morta in Better Call Saul, o esistono altre possibilità?

Kim Wexler muore?

L’ipotesi che Kim muoia ha senso. Lascerebbe Saul depresso e amareggiato per quanto successo, e giustificherebbe la sua totale assenza in Breaking Bad. Molti sono i fan convinti che Kim abbia “gli episodi contati”, nel finale della sesta stagione di Better Call Saul. E che dopo la morte di Howard sotto i loro occhi, la prima vera conseguenza tangibile delle loro azioni, il destino di Kim Wexler appaia segnato.

Ci sono però abbastanza elementi per supporre che Kim Wexler possa restare effettivamente in vita. Una delle ragioni che i fan presentano in maniera più forte è il fatto che Saul in qualche modo deve venire a conoscenza dell’esistenza di Ed The Disappearer dietro al biglietto da visita del negozio di riparazione di aspirapolveri. L’idea è che Saul userà i servizi di Ed per la prima volta in Better Call Saul. Saul mostra di aver già usato i suoi servizi prima che gli spettatori scoprano Ed in Breaking Bad. E se Saul avesse davvero fatto sparire qualcuno in Better Call Saul, l’unica persona con cui ha senso che Saul usi quel servizio sarebbe Kim.

Kim potrebbe dunque richiedere il servizio di “estrazione” nel finale di Better Call Saul. Le ragioni potrebbero essere le più svariate: ora che Howard è morto per mano di Lalo a metà dell’ultima stagione, Kim potrebbe decidere di cambiare completamente vita, lasciare Saul e ripartire da zero. Oppure è una scelta che i due fanno di comune accordo, nella prospettiva che i due si ritroveranno in futuro.

Kim potrebbe dunque morire nelle vicende che si verificheranno alla fine della stagione, oppure il suo personaggio potrà evolversi e prendere una direzione diversa da quella di Saul, per scelta personale. E questo dipenderebbe soprattutto dall’evoluzione psicologica del personaggio.

Kim Wexler è un personaggio cattivo?

Kim Wexler è allo stesso tempo uno dei personaggi più complessi e imperscrutabili di Better Call Saul. È una ragazza estremamente astuta e cosciente dei propri mezzi. Un’avvocato brillante, che fino all’ultima stagione di Better Call Saul ha l’occasione di spiccare il volo come avvocato di successo, occasione offerta da Cliff Main. Ciononostante, Kim ha sempre scelto di seguire una voce oscura dentro di lei che la attraeva verso un tipo di vita differente. Potremmo dire di più: tra Saul e Kim, Saul è sempre stato quello che ha agito per istinto, ma senza grande consapevolezza, in modo quasi infantile (come lo accusa Howard prima di morire), mentre Kim ha sempre avuto piena coscienza e calcolo di ciò che ha deciso. Ogni volta che poteva fare un passo indietro, prendeva una decisione forte, come quella di sposare Saul, per impegnarsi ancora più a fondo nella direzione torbida della propria vita.

C’è una teoria molto affascinante nell’analisi di Better Call Saul e Breaking Bad: quella che entrambe le serie raccontino la storia di un personaggio che “breaks bad”, che esplode diventando profondamente cattivo. in Breaking Bad era ovviamente Walter White e la sua trasformazione in Heisenberg. In Better Call Saul, l’ipotesi è che tale personaggio sia proprio Kim Wexler. Molto significativa è l’inversione a U che lei compie alla fine dell’episodio 6 dell’ultima stagione: un simbolo del fatto che lei potrebbe scegliere la retta via, ma imbocca con tutte le sue intenzioni la via dell’inganno, della corruzione. “È questo il posto in cui devo stare adesso”, ripeterà a Saul nell’episodio successivo, quando rifanno le riprese col finto Casimiro.

L’intera conclusione dell’ultima stagione di Better Call Saul ruota su come Kim e Saul metabolizzeranno la morte di Howard per colpa delle loro malefatte. Dovranno probabilmente inscenare un suicidio per discolparsi, ma la vera partita si gioca dentro la loro coscienza. E secondo questa teoria, Kim potrebbe persino essere quella più solida e determinata ad andare avanti, mentre Saul, nella sua logica istintiva, potrebbe iniziare ad avere tanti rimorsi, e questo potrebbe separare le strade tra i due. Seguendo il parallelo tra Better Call Saul e Breaking Bad di cui sopra, nell’equazione Saul assume il posto di Jessie Pinkman, che alla fine della sua vita finirà per fare ciò che voleva, rinchiuso però in una gabbia senza uscita, vivendo una vita che non è più sua. Esattamente come succederà a Saul trasformandosi in Cinnamon Gene.

Sarà dunque Kim Wexler il personaggio che diventerà totalmente cattivo in Better Call Saul? Può darsi. E può darsi che questa sarà la ragione per cui Saul e Kim prenderanno strade diverse. Per kim però gli scrittori sono stati estremamente abili e non hanno disseminato alcun indizio su ciò che potrebbe accadere. Occorrerà dunque aspettare la fine della serie. E il piacere/dispiacere di vedere concludere una delle visioni più appaganti della storia delle serie tv.

Vedi anche: