The Moon Song, la canzone di Her: il testo e il significato

Posted by

Her è uno dei film più amati di Spike Jonze. Uscito nel 2013, parla di un futuro non troppo lontano in cui l’intelligenza artificiale potrebbe diventare tanto avanzata da poterci avere una relazione fatta di conversazioni così realistiche da poterti perfino innamorare. È quello che succede al protagonista, che si ritrova nelle condizioni di dover essere innamorato e dipendente da una voce che esce dai propri dispositivi.

Uno dei punti di forza del film è la colonna sonora, composta da importanti artisti contemporanei. All’interno di essa, una delle canzoni che colpisce di più è The Moon Song, una ballata composta su chitarra da Karen O, la leader degli Yeah Yeah Yeahs, e interpretata in duetto con Ezra Koenig, leader dei Vampire Weekend, che ha anche ricevuto la nomination agli Oscar come miglior composizione originale. Questa la scena del film in cui la canzone prende forma, mentre qui sotto trovate il brano originale interpretato dai due cantanti.

Il testo completo, la traduzione e il significato

La canzone è una malinconica ballata in cui due innamorati si parlano, rinnovando il loro amore e ricordandosi quanto sono distanti. Come ha confermato l’autore del brano, la canzone è stata scritta di getto subito dopo aver letto il copione del film, quindi tutto lascia pensare che Karen O, scrivendola, abbia avuto in mente l’idea di una relazione d’amore in cui i due protagonisti non sono fisicamente vicini.

Il testo era già pensato per essere cantato in duetto. I versi sono cantati dai due punti di vista, come fosse un dialogo. È consigliabile leggerli mentre si ascolta il brano qui sopra, così da capire chi canta ogni verso.

I’m lying on the moon
My dear, I’ll be there soon
It’s a quiet starry place
Time’s we’re swallowed up in space
We’re here a million miles away

There’s things I wish I knew
There’s no thing I’d keep from you
It’s a dark and shiny place
But with you my dear, I’m safe
And we’re a million miles away

We’re lying on the moon
It’s a perfect afternoon
Your shadow follows me all day
Making sure that I’m okay
And we’re a million miles away

A million miles away
A million miles away

Sono distesa sulla luna
Mia cara, sarò lì presto
È un posto stellato tranquillo
È tempo che siamo inghiottiti nello spazio
Siamo qui a un milione di miglia di distanza

Ci sono cose che vorrei sapere
Non c’è niente che ti tengo nascosto
È un posto buio e lucente
Ma con te mia cara, sono al sicuro
E siamo a un milione di miglia di distanza

Siamo sdraiati sulla luna
È un pomeriggio perfetto
La tua ombra mi segue tutto il giorno
Assicurandomi che sto bene
E siamo a un milione di miglia di distanza

Un milione di miglia di distanza
Un milione di miglia di distanza

È una canzone di conferme e anche di tristezza, dunque. I due si amano, e ne sono consapevoli, riescono anche a starsi vicini come due veri innamorati (La tua ombra mi segue tutto il giorno / Assicurandomi che sto bene). Eppure la malinconia resta, perché i due sono a “un milione di miglia di distanza”. E cantano il loro amore con questa consapevolezza. Chissà, forse anche coscienti di non sapere esattamente come e quanto potrà durare.