Game of Thrones: un successo che porta allo spin-off House of The Dragon

Posted by

Game of Thrones si è rivelato un fenomeno televisivo, confermandosi la serie più premiata nella storia degli Emmy Awards, aggiudicandosi con l’ottava e ultima stagione ben 12 statuette, vincendo quattro volte il premio come miglior serie drammatica.

Tra i premi, anche quelli per i migliori effetti speciali e visivi, costumi e trucchi. Premiato per ben quattro volte come miglior attore non protagonista anche Peter Dinklage, grazie alla sua magistrale interpretazione nei panni di Lord Tyrion Lannister, il terzogenito di lord Tywin Lannister e sua moglie Joanna, soprannominato ‘’Folletto’’ poiché affetto da nanismo.

Dato il suo enorme successo, Game of Thrones ha ispirato anche l’industria dell’intrattenimento, dagli innumerevoli giochi online per mobile, come Il Trono di Spade: La Conquista di HBO o Game of Thrones Beyond the Wall, uscito l’anno scorso, fino alle slot machine online di compagnie come Betway, affermando così ancora una volta come la saga più acclamata degli ultimi anni abbia contagiato tutti i settori.f

La serie è stata girata in diversi Paesi, come Irlanda, Spagna, Croazia, Marocco, Islanda e Malta. Un paio d’anni fa il Gosford Castle, luogo dove Rob Stark ha condannato a morte Rickard Karstark per tradimento, è stato messo in vendita per una cifra di 500.000 sterline.

House of The Dragon

Sebbene l’ultima stagione abbia dato adito a notevoli polemiche da parte degli appassionati della saga, l’enorme successo di questi anni ha dato il via alla realizzazione di uno spin-off, House of The Dragon, che racconta le origini della famiglia Targaryen, i ricchi antenati di Daenerys.

Prima di avviare questo progetto, la HBO stava già lavorando a Bloodmoon, una serie televisiva che avrebbe raccontato le origini dei sette regni, dall’ascesa alla caduta degli antichi eroi, con protagoniste Naomi Watts, Miranda Richardson e Naomi Ackie.

Tuttavia, il progetto, pur essendo in fase avanzata, è stato cancellato, in quanto la sceneggiatura era frutto di fantasia e non rispecchiava i lavori dello scrittore, sceneggiatore e produttore statunitense George R.R. Martin. Segno, quest’ultimo, che per non deludere gli appassionati, si cercherà con questo spin-off di realizzare una serie più empatica e familiare che possa ancora una volta rapire il suo pubblico con le sue storie, i suoi monologhi emozionanti, le vittorie più sudate e le sconfitte più tragiche.

Basato sul libro di George R.R. Martin ‘’Fuoco e Sangue’’, House of The Dragon sarà lanciato con una prima stagione di 10 episodi ambientati ben 300 anni prima delle vicende già note e diretto dal regista Miguel Sapochnik.

Mentre è ancora tutto incerto relativamente al cast e alla possibilità di estendere la serie anche ad altre stagioni, sembra essere stata confermata la data del suo debutto che sarà nel 2022.

I personaggi più apprezzati dal pubblico

C’è grande fermento tra gli appassionati della saga che sperano di non rimanere delusi e di affezionarsi ai suoi nuovi personaggi.

Tra i protagonisti più amati della saga figurano sicuramente Jon Snow, interpretato dall’attore britannico Kit Harington, con cui il pubblico ha simpatizzato nonostante la sua perenne aria imbronciata, e la Madre dei Draghi, la principessa Daenerys Targaryen, interpretata dall’attrice Emilia Clarke.

Molto apprezzate dal pubblico anche l’attrice Maisie Williams, nei panni di Arya Stark, una bambina che in molte occasioni sfodera tutto il suo coraggio sul campo di battaglia per vendicare la sua famiglia, e sua sorella Sansa, la figlia maggiore di Ned Stark, interpretata dall’attrice Sophie Turner, che dopo essere sopravvissuta nonostante alcune vicende spiacevoli con la regina Cersei, il principe Joffrey ed altri personaggi come Ramsay e Ditocorto, riesce a cacciare la grinta ed abbandonare quell’aura da principessa Disney che l’aveva contraddistinta nelle prime stagioni.

Presenza che ha di certo fatto la differenza dalla prima all’ultima stagione, omaggiato dalla critica e riscuotendo grande successo tra gli appassionati della serie, è Tyrion Lannister, interpretato da Peter Dinklage, un personaggio molto intelligente, considerato la pecora nera della famiglia Lannister a causa del suo aspetto fisico oltre che per la sua onestà che lo ha portato sempre a interrogarsi su quale fosse la cosa giusta da fare e senza preoccuparsi troppo di andar contro la sua famiglia, piena di personaggi cupi come sua sorella, la regina Cersei.

Altro personaggio su cui gli spettatori si sono ricreduti è Jaime Lannister, fratello di Cersei e Tyrion, interpretato dall’attore Nikolaj Coster-Waldau, di cui si premia la trasformazione da un personaggio senza scrupoli a uno che nel tempo ritrova il desiderio di proteggere e restare al fianco di chi ama.

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.