I servizi di streaming sostituiranno la tv e il cinema in futuro?

Posted by

La televisione è uno dei mezzi più conosciuti e amati dal pubblico mondiale. Il suo avvento ha riscritto le abitudini di centinaia di milioni di persone nel mondo e, in Italia, ha rappresentato un potente mezzo unitario e di costruzione di un sentimento sino a quel momento inesistente. Si è quindi trattato di un appuntamento inderogabile per tutti i cittadini italiani, innamorati di telegiornali, quiz, film, programmi d’opinione e varietà. Ognuno di questi momenti si è però svolto secondo un “calendario” che rispettava pedissequamente gli orari proposti, con dirette previste negli orari di punta.

Eppure, tutto questo sembra oggi in procinto di scomparire ed il motivo è facilmente rintracciabile nello sviluppo tecnologico che ha caratterizzato gli scorsi anni. Infatti, con l’avvento di internet i giocatori hanno sperimentato una nuova modalità di intrattenimento, completamente diversa da quella sinora proposta dalla tv. In più, con l’arrivo dei telefoni cellulari il mondo è completamente cambiato in favore di una situazione nuova e difficilmente ipotizzabile fino a pochi anni fa. Ciò ha riguardato la televisione ma anche moltissimi altri ambiti come il gioco d’azzardo che si è trasformato in pieno arrivando ad assomigliare sempre di più a un servizio online. Sono infatti nate le piattaforme live come i casinò online e un esempio sono le egt slot online.

La tv sta scomparendo in favore di nuove forme di divertimento e di intrattenimento che, in un’analisi piuttosto semplicistica, possono essere ritrovate all’interno dei servizi di streaming online. Ciò è accaduto anche per altri settori come, ad esempio, la carta stampata che è stata soppiantata dal digitale e, così facendo, abbiamo la possibilità di leggere riviste e approfondimenti direttamente dal nostro telefono, pc o tablet.

Di certo, il servizio di streaming più utilizzato è proprio quello che va in sostituzione della tv e, vale a dire, piattaforme come Netflix, Amazon Prime Video o Disney+. Queste piattaforme, complice anche l’arrivo della pandemia da Covid-19, hanno completamente soppiantato la televisione classica e, in un qualche modo, rischiano anche di superare il cinema e la tradizionale visione dei film in sala. Lo hanno fatto per via della straordinaria ampiezza e qualità dei loro contenuti, per i prezzi modici a cui offrono il loro servizio ma anche per le grandi esclusive che firmano. Come se non bastasse, molti dei film usciti in sala sono oggi fruibili attraverso queste piattaforme dopo pochi giorni e, alle volte, la loro uscita è contestuale a quella cinematografica.

La televisione è quindi diventata uno strumento per accedere a queste piattaforme di streaming ma, contrariamente a quanto accadeva anni fa, non viene più utilizzata per la connessione ai canali “classici” come possono essere la Rai o le televisioni private. Questo superamento è poi sugellato dalla possibilità di godersi film o serie tv senza pubblicità, garantendo all’utente un’esperienza comoda, semplice e divertente. Non esistono limiti di orari e ogni contenuto può essere riprodotto in qualsiasi istante, basta solo avere una connessione ad internet funzionante. L’intero mondo della televisione è stato riscritto, vedremo se le vecchie tv sapranno stare al passo con i tempi.

No votes yet.
Please wait...