Le migliori mete di viaggio per l’estate 2021

Quello che ci siamo lasciati alle spalle è stato un anno difficile sotto molti aspetti, perché per la prima volta ci ha toccati tutti nel profondo. La miriade di sacrifici sociali e psicofisici a cui non eravamo assolutamente preparati ci ha fornito però diverse occasioni. Secondo lo scienziato Albert Einstein la crisi rappresenta sempre una nuova occasione, uno stimolo per il cambiamento. Perché è proprio da questa condizione che l’essere umano riesce a trarre soluzioni per problemi decisamente complessi. È proprio una componente indispensabile dell’indole umana quella di reagire ad una situazione ostile e così parafrasando il luminare: “La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie.”

Chi supera la crisi supera se stesso senza essere superato. Questo chiaramente oltre a donarci entusiasmo ci fa sognare mete lontane e posti da favola dove fuggire per ricaricare le batterie, magari intavolando nuovi progetti di vita. In queste settimane approfittando della luce in fondo al tunnel dei vaccini, in molti timidamente proveranno ad affrontare la stagione estiva con un rinato spirito d’avventura, ma da dove ripartire? Ecco a voi alcune mete da tenere in considerazione per l’estate 2021, da raggiungere in aereo quando le tratte ricominceranno ad essere frequenti. E in caso il volo partisse in ritardo, esistono persino modi collaudati di ottenere un rimborso, ad esempio: come chiedere rimborso ritardo volo Ryanair con ItaliaRimborso.

Canarie

Per chi ama il mare, ma anche le passeggiate e “l’esplorazione” a quattro ruote cosa c’è di meglio delle isole Canarie? Le sette isole di origine vulcanica situate nell’Oceano Atlantico rappresentano una grande occasione di fuga a costi molto contenuti, in pratica è un po’ come andare in lontane isole tropicali ma in Europa!

Questo perché l’arcipelago è a tutti gli effetti facente parte della nazione spagnola con tutti i suoi vantaggi in termini di servizi e cultura, in più la vicinanza all’Italia la trasformano in una meta ambitissima da molti nostri connazionali. Il clima che si aggira sui 20 gradi quasi tutto l’anno rappresenta una occasione imperdibile per chi vuole cimentarsi non soltanto nelle classiche attività “da mare”, ma anche escursionismo e ciclismo.

Grecia

La seconda meta di cui ci apprestiamo a parlare è un classico sempre d’attualità per il nostro Paese, anche per via di un rapporto culturale strettissimo e di origine millenaria: la Grecia. La nazione Ellenica offre sempre una grande occasione di svago sia per chi vuole assaporare la storia di un Paese antichissimo, faro di civiltà e Democrazia con le visite “sul Continente”, sia per chi vuole riscoprire in pieno relax giornate di mare nelle diverse isole che fanno parte della Nazione.

Tra queste, le più visitate sono certamente quelle appartenenti all’arcipelago delle Cicladi, con Mykonos e Santorini in testa, ma una degnissima alternativa se non si ama troppo il caos, potrebbero rappresentarlo le isole più vicine alle coste italiane come Corfù, con un grande patrimonio storico, dove sono presenti tutt’ora i resti di quella che fu la Repubblica marinara di Venezia. Inoltre c’è sempre quella Zante di Foscolana memoria o la patria di Ulisse Itaca, strizzando l’occhio anche a Cefalonia, set cinematografico a cielo aperto di grande prestigio.

Lapponia

Se si amano i paesaggi nordici immersi nelle foreste e si sogna di vedere l’aurora boreale, una meta che fa certamente per voi è la Lapponia. La Regione è quella situata più a nord nello stato finlandese ed offre agli appassionati di sci, ma anche a chi ama fare delle lunghe ciaspolate giornate indimenticabili, paesaggi mozzafiato e voglia d’avventura contraddistinguono uno stile di vita sano ed appagante. D’altronde ci sarà un motivo se quello finlandese è il popolo più felice d’Europa.

Cuba

Un’altra meta ricca di fascino, se ci si vuole allontanare completamente dal Vecchio continente è Cuba. L’isola caraibica, ricca di spiagge dalla sabbia chiarissima ed acque incontaminate, con il centro storico della sua orgogliosa capitale l’Avana in pieno stile coloniale, frutto del passaggio spagnolo, non può che inebriare chi arriva dall’Europa. Per gli appassionati di storia, oltre alle vicende coloniali dell’isola che vanta diversi patrimoni dell’Unesco, tra cui ovviamente la Capitale, c’è anche la storia della Rivoluzione ed i diversi personaggi della letteratura passati da qui e che se innamorarono, tra questi spicca sontuoso Ernest Hemingway.

Giappone

Per chi è amante della cultura orientale certamente il Giappone è una delle destinazioni più ghiotte. Con una delle capitali più popolose al mondo Tokyo riserva non pochi svaghi, strizzando l’occhio soprattutto agli appassionati di elettronica e dei famosi manga. Ma anche per chi vuole fare escursioni sul monte Fuji, dichiarato patrimonio dell’Umanità nel 2013. Inoltre è d’obbligo la visita alle case degli Shogun (gli antichi samurai), e gustare la famosa cucina nipponica.

Se si vuole assaporare il lato più naturalistico del paese del Sol levante è consigliabile spostarsi a Nara. Situata nell’isola di Honshū è considerata una delle maggiori città artistiche e letterarie del Paese. Inoltre con i meravigliosi giardini Isuien, situati proprio nel centro della città e grazie ai numerosi templi visitabili si respira l’aria del “Giappone antico”.La fioritura dei ciliegi è uno degli eventi più attesi dagli giapponesi, ed è una tradizione risalente a circa 1300 anni fa, addirittura è il servizio meteo nazionale ad avvertire quando avverranno. La fioritura, in giapponese “hanami” che vuol dire letteralmente “ammirare i fiori”, ed in particolare quella dei “sakura”, ciliegi, ha in se innumerevoli significati per il popolo nipponico. La natura passeggera delle cose e l’appariscenza, sono solo alcuni dei significati di un popolo tanto introverso e per questo profondamente affascinante.

Perciò provare a sognare nuovi punti d’osservazione intrinsechi nel viaggio è certo un dovere per noi tutti. E voi quale scegliereste?

Rating: 4.4/5. From 7 votes.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.