La mostra di Banksy al Chiostro del Bramante a Roma

Posted by

Quando si pronuncia il nome di Banksy gli aggettivi in grado di descriverlo sono del tipo: elusivo, provocatorio, misterioso, giusto, geniale; quest’artista britannico dall’identità sconosciuta è sicuramente uno dei massimi esponenti della Street Art contemporanea. Le sue opere satiriche sono pregne di vita, riesce a mostrare la realtà drammatica in chiave ironica. 

Banksy è una figura mitica del nostro tempo. La sua protesta descritta nelle sue opere entra in contatto con un pubblico enorme e diversificato. Ed ora si ha l’occasione di poterlo ammirare a Roma. Infatti da un paio di settimane è stata allestita una sua mostra, dentro lo straordinario edificio rinascimentale del Chiostro del Bramante: Banksy – A Visual Protest, presente dall’8 settembre 2020 all’11 aprile 2021.

Oltre 100 le opere esposte in un percorso espositivo rigoroso che comprende anche più di 20 progetti per copertine di dischi e libri, in un arco temporale che va dal 2001 al 2017. Tutte le opere provengono da collezioni private. Un’esposizione in cui, ammirando l’operato di Banksy, riceviamo anche il suo messaggio, il rifiuto del sistema e delle regole senza filtri. 

Le sue opere possiedono una così forte potenza visiva da  informare e indurre alla riflessione in modo naturale e immediato, come solo una grande opera è capace. Banksy è sempre a lavoro per dare il suo contributo, per manifestare il suo dissenso per questa società, per dare voce ai più deboli. Nelle sue opere i temi che affronta sono vari: la guerra, la ricchezza, la povertà, gli animali, la globalizzazione, il consumismo, la politica, il potere, l’ecologia. Sempre pronto a dare il suo contributo per migliorare la condizione dei più deboli, come lo dimostra anche il suo ultimo acquisto, la lifeboat: battezzata Louise-Michel, nome di una grande anarchica francese del XIX secolo, l’imbarcazione di un bel rosa shock è partita discretamente il 18 agosto da un porto spagnolo non lontano da Valencia. Ora è in giro per il mediterraneo per dare una mano ai migranti. La barca è una vecchia nave di doganieri francesi. Banksy non solo ha finanziato il progetto ma ha anche abbellito l’imbarcazione disegnando una bimba nell’atto di afferrare un gilet di salvataggio a forma di cuore. 

Tutte le azioni di quest’artista hanno come scopo scuotere dal torpore gli essere umani. Quando si ammira un’opera di Banksy si apprende sempre qualcosa. E magari riusciremo a cambiere in meglio.

Rating: 4.7/5. From 9 votes.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.