La Casa di Carta 5° stagione: ecco cosa potrebbe succedere

Posted by

Ogni volta che una serie tv attesa finisce, è buona abitudine lasciare in giro un nugolo di piccole molliche ai fan. Spoiler sulla stagione successiva, tempi attesi per l’inizio delle nuove riprese e per il rilascio sui canali di trasmissione.

Nel caso de La Casa de Papel 5 è davvero difficile reperire tali informazioni. Sappiamo tutti che il mondo si è fermato a causa di una pandemia inaspettata. Il blocco totale delle attività riguarda, ovviamente, anche le produzioni televisive e cinematografiche. “La macchina dei sogni” si è fermata e tutto ciò che attendiamo di vedere (sul piccolo e grande schermo) arriverà a noi in maniera posticipata. Ciò che sappiamo riguardo alla stagione 5 della storia de Il Professore e della sua banda di criminali è pari a zero. Ma, nonostante il “vuoto delle certezze”, è possibile creare un “riempimento delle ipotesi”.

Come abbiamo detto trattando la stagione 4, le storie dei criminali spagnoli non ci convincono più. Sembrano ormai il fantasma, o il ritratto sbiadito di una genialità che aveva conquistato il grande pubblico. Cosa era stato in grado di catturare l’attenzione degli spettatori nella prima serie? L’arguzia de Il Professore e la sua capacità di prevedere ogni mossa avversaria. Lui sapeva anticipare tutto, non si faceva mai cogliere di sorpresa. Ed è per questi motivi che vorremo che la prossima serie ripartisse proprio da quella arguzia che tanto manca al pubblico. Ma quali sono le probabili svolte e i “possibili scenari” da ipotizzare in merito? Quali i nodi da sciogliere e le riprese di trame da tenere in considerazione?

Il primo dubbio che ci salta in mente è: come uscirà la banda dal Banco di Spagna? Il Professore pare non aver ancora stilato un piano in merito. Ha un asso nella manica che svelerà ai suoi nel momento opportuno? Progetterà la fuga in itinere? Ci aspettiamo di assistere ad un colpo di scena che ribalti la situazione e consenta a Tokyo e i suoi di scappare sotto copertura sicura. La situazione del Banco di Spagna è però ben diversa da quella della rapina alla Zecca. Forse l’ingresso di Lisbona sarà il punto cardine nella progettazione di questa “fuga impossibile”.

Come finirà lo scontro tra Alicia Serra e il Professore? La polizia non è mai entrata veramente nella psicologia criminale e sociale della banda. L’avvicinamento dell’ex Commissario Murillo è stato solo un capitombolo sentimentale che non ha dato una spiegazione all’annullamento della natura investigativa della donna. Raquel si è declinata, ha cambiato chiesa per amore e non per ragioni ideali. La Serra, invece, potrebbe essere quel personaggio che passa dal Bene oggettivamente approvato, al Male personalmente confutato.

Quale sarà il personaggio clou? Il carisma di Berlino e di Nairobi appartengono esclusivamente a questi personaggi che ora vivono nel Mondo dei Morti. Entrambi torneranno probabilmente per soddisfare il pubblico ma soprattutto per tenere alto il livello della Serie che, dopo la loro scomparsa, ha perso le ruote motrici dello spettacolo. A questa domanda non sappiamo dare una risposta però abbiamo una ipotesi. Forse (e sottolineiamo forse) gli sceneggiatori hanno volutamente eliminato i personaggi più tosti con lo scopo di avvicinare il pubblico a dei probabili spin off di cui Berlino e Nairobi saranno protagonisti. In questi giorni, infatti, si vocifera di un probabile spin off su Berlino. Ma non sappiamo ancora di cosa si tratta.

Chi era il padre del Professore e di Berlino? Un uomo che non è mai stato protagonista ma che potrebbe essere un punto di svolta nella trama de La Casa de Papel. Ci aspettiamo che nella prossima stagione venga dato più spazio al racconto di questo personaggio. Non desideriamo, certamente, che venga fuori dal cilindro del mago come un ex defunto redivivo pronto a risolvere la situazione. Ma a causa delle sotto trame da soap che hanno costellato l’ultima stagione, possiamo dire che siamo pronti a tutto. Siamo pronti anche ad assistere al colpo di scena della scesa in campo del padre de Il Professore.

Come si comporteranno tutte le persone che incitano, da fuori, i criminali? Ormai è evidente che una parte della popolazione sta appoggiando i criminali in tuta rossa. Non ci sono ancora note le motivazioni di questo avvicinamento ma possiamo immaginare che la banda troverà numerosi alleati, sia dentro che fuori al Banco di Spagna. Alleati che forse li aiuteranno a portare a termine la rapina e a fuggire in cerca di una vita migliore.

E ora veniamo al mondo del surreale. Su internet gira un teoria, una ipotesi dell’assurdo, frutto di un desiderio non gridato ad alta voce. La maggior parte del pubblico, infatti, vuole che questa serie abbia finalmente un finale. Un finale degno delle idee originarie degli sceneggiatori. Ecco quindi che alcune persone si sono chieste: perché Tokyo è una voce narrante? Tokyo, infatti, racconta fin dal primo episodio le sue vicende e quelle della banda. A chi sta raccontando in realtà? Questa teoria vorrebbe una Tokyo rinchiusa in cella che si rivolge alla sua compagna di prigionia, raccontando tutto ciò che le è accaduto.

Come potrebbe finire davvero questa serie? Beh, un finale sensato, degno di una mente geniale, come quella de Il Professore, si baserebbe su un totale thriller psicologico conclusivo, senza enormi effetti speciali, votato esclusivamente a chiudere definitivamente la storia della banda e a trasportare per riflesso il pubblico verso uno spin off sui personaggi più riusciti che, ci auguriamo, sia migliore delle ultime stagioni de La Casa de Papel.

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.