In arrivo Killer Intent, la prima serie tv di Duncan Jones

Posted by

Si intitola Complotto Mortale (Killer Intent in originale), è arrivato da poco sugli scaffali delle librerie di tutta Italia ed è il romanzo d’esordio di Tony Kent, noto avvocato penalista di origini irlandesi (ma che esercita la professione a Londra, dove è presenza costante alla Central Criminal Court), ex campione amatoriale di boxe nella categoria dei pesi massimi e grande appassionato di thriller e di azione: questo libro, pubblicato agli inizi del 2018 nel Regno Unito e diventato nel giro di pochi mesi un best seller in patria, raccogliendo recensioni entusiastiche dalle principale testate, si appresta a diventare una serie televisiva, sceneggiata da un team di autori capitanato dallo stesso Kent e diretta da Duncan Jones, che sarà anche produttore insieme a Stuart Fenegan per la Liberty Films (la compagnia fondata dai due nel 2005).

Definito dal Daily Mail come “una combinazione esplosiva tra intreccio politico e romanzo d’azione che ricorda House of Cards”, Complotto Mortale è un thriller fresco e avvincente, che vede un trio di protagonisti originale e ben bilanciato, composto da Joe Dempsey (un militare di alto grado, membro del Dipartimento di Sicurezza inglese e vero uomo d’azione), Sarah Truman (una giovane e agguerrita reporter della CNN) e Michael Devlin (un penalista di origini irlandesi, proprio come l’autore) unire le forze per smascherare una cospirazione che rischia di compromettere seriamente l’intero sistema democratico del Regno Unito.

La trama

Ambientato tra Londra e Belfast, il romanzo si apre con un clamoroso attentato terroristico a Trafalgar Square, che vede coinvolti il presidente in carica degli Stati Uniti, il suo predecessore, il Primo Ministro britannico e il Ministro per l’Irlanda del Nord. L’attentato sembra essere stato condotto da un militante della Nuova IRA, ma non è altro che l’inizio di una lunga scia di sangue che conduce ad una verità molto più scomoda. Coinvolti a vario grado nella vicenda, Joe, Sarah e Michael dovranno lottare contro il tempo non solo per salvare le proprie vite, ma anche per sventare il più grande complotto che il loro paese abbia mai visto in epoca di pace.

Leggendo il romanzo si fa fatica a credere che sia un’opera prima: lo stile di scrittura di Kent, che si ispira tra gli altri a John Grisham e Tom Clancy, si presta molto bene ad un adattamento cinematografico o televisivo e Complotto Mortale contiene tutto ciò che appassiona il suo autore. Gli appassionati d’azione trovano un thriller movimentato, che procede dall’inizio alla fine senza esclusione di colpi e senza momenti morti; gli appassionati di spionaggio e cospirazioni trovano una cospirazione politica che non fa rimpiangere le migliori macchinazioni di Frank Underwood in House of Cards e in tutto questo non manca nemmeno una notevole dose di introspezione, che a fine lettura consegna una serie di personaggi ben caratterizzati che rimangono impressi nella mente.

Kent, che sogna un giorno di riuscire scrivere la sceneggiatura per un film di Superman (il suo è un nome d’arte ispirato a Clark Kent, identità segreta dell’uomo d’acciaio) e nel frattempo si appresta ad esordire come sceneggiatore cinematografico per un altro progetto ancora top secret, è amico di vecchia data di Fenegan e Jones, che hanno opzionato i diritti di Complotto Mortale prima ancora che il romanzo fosse pubblicato in patria, dopo averlo letto in anteprima. Killer Intent sarà la prima serie televisiva in assoluto per Jones e per la sua casa di produzione: da tempo il regista aveva il desiderio di sviluppare una storia lungo più episodi e per una durata maggiore rispetto al minutaggio canonico di un film e questa sembra l’occasione perfetta per sperimentare qualcosa di completamente nuovo per lui sia a livello di ambientazione (sarà il suo primo progetto ambientato ai giorni nostri) che di trama, dal momento che sarà una storia completamente priva di elementi fantascientifici o fantasy.

Il cast e la distribuzione

Non ci sono ancora notizie rilevanti sul casting della serie e i tempi di realizzazione non saranno brevi dal momento che l’agenda di Jones è molto fitta di impegni: è appena partita la pre-produzione di Rogue Trooper, il suo nuovo film di fantascienza tratto da una serie a fumetti molto popolare nel Regno Unito (pubblicata sulle pagine della storica rivista 2000 AD) che ha per protagonista un super soldato geneticamente modificato per vivere e combattere in un pianeta dall’atmosfera irrespirabile e inoltre è in programma per il prossimo anno la pubblicazione di una graphic novel (dal titolo ancora sconosciuto) che conterrà il capitolo conclusivo della trilogia del Mooniverse, iniziata con Moon e proseguita con Mute. Il piano originale di Jones era quello di realizzare un film anche da questo capitolo finale, ma i costi troppo elevati (almeno il doppio rispetto a Mute) e l’originalità della storia (descritta come un road movie d’azione con due protagoniste femminili) lo hanno spinto ad optare prima per una pubblicazione sotto forma di fumetto, nella speranza di ottenere più facilmente i fondi per realizzare il film in futuro.

Al momento non è ancora ancora chiaro quale piattaforma streaming (o quale canale televisivo) ospiterà la messa in onda di Killer Intent, ma a giudicare dal numero sempre crescente di questo tipo di servizi, è facile immaginare che il progetto troverà casa molto presto. Intanto, mentre aspettiamo nuove informazioni su questa nuova serie in arrivo, Complotto Mortale è pronto per essere letto da tutti gli appassionati di suspense, nella speranza che arrivi presto in Italia anche Marked for Death, il secondo romanzo di Kent che vede gli stessi protagonisti del primo libro coinvolti in un’altra pericolosa vicenda.

Rating: 5.0/5. From 3 votes.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.