Quando incontri il suo ex: il commento tecnico

Posted by

– Biscotti?
– Presi.
– Pasta?
– Presa.
– La mia pregiata miscela di tè?
– Presa.
– Quella broda merdosa che ti bevi tu?
– Presa. Aspetta, quello non è Fabrizio?
– Chi?
– Dai, il mio ex.

“Buonasera amici che ci seguite da casa e benvenuti a un nuovo appuntamento con la grande boxe qui nella magnifica cornice della Despar Arena. Io sono Massimo Bonaventura e con me, come sempre, c’è Giancarlo Citto per il commento tecnico”
“Buonasera Massimo e buonasera a tutti gli amici a casa.”
“Allora, Giancarlo, si respira l’aria delle grandi occasioni”
“Pare proprio il caso di dire: a volte ritornano, Massimo”
“Decisamente appropriato. E questa sera abbiamo il privilegio di assistere a un grande ritorno, quello di Fabrizio, l’ex degli ex. Il vecchio detentore del titolo è venuto a sfidare l’attuale campione”
“Guardatelo come si atteggia con la sua canotta Supreme, il tribale a tutto braccio e quella faccetta da comparsa di O.C.”
“Parlaci un po’ di questo lottatore, Giancarlo”
“Be’ Fabrizio, oltre che per le doti fisiche e tecniche, è noto soprattutto per una qualità anatomica assolutamente implausibile che Lei ama tirar fuori ogni volta che c’è un mezzo scazzo”
“Immagino tu stia riferendo…”
“…al suo Cassius Clay, Massimo. Lei giura abbia la circonferenza del bambù adulto”
“Grazie Giancarlo, vedremo se la cosa giocherà a suo favore. Ma i carrelli si stanno per incrociare, dunque, senza ulteriori indugi, passiamo subito all’azione!”

– Fabrizio, ciao!

“Che sorpresa! È lei a fare la prima mossa”
“Guarda come lui cerca di nascondersi dietro le fette biscottate”

– Ciao, bellissima.
– Ma stai benissimo.
– Anche tu, tesoro.

“Bellissima. Tesoro. Il ragazzo deve fare qualcosa subito o questo incontro sarà finito ancora prima di cominciare”
“Eccolo, finalmente si muove”

– E-ehm

“Il colpettino di tosse da anziano alle poste”
“Strategia difficile da inquadrare. Ma si tratta pur sempre del campione”
“Campione fra le polemiche, Giancarlo”
“Ebbene sì, è importante ricordarlo. Soprattutto da quando recentemente lei ha scoperto tutta una lunga serie di minchiate che lui le ha raccontato in fase di corteggiamento per portarsela a letto. Tipo che ha trascorso un anno sabbatico con Medici Senza Frontiere”
“E invece?”
“E invece l’ha trascorso a vincere la Champions col Padova in Football Manager”
“Ma ecco che i due si avvicinando. Si va per la stretta di mano!”
“È un momento molto delicato. Si tratta di una stretta di mano fighetta con schiocco a mezz’aria e rilascio morbido”
“Non è mai stato bravo in questo genere di cose. Vediamo come se la cava”

“Ahiaiai. Gli ha afferrato il pollice e adesso se ne sta lì inebetito a guardarlo”
“Brutto inizio per il campione in carica”

– Sei veramente in forma? Fai ancora arrampicata libera? Lo sapevi che Fabrizio faceva arrampicata libera?

“Giancarlo?”
“Lo sapeva, lo sapeva. Ogni volta che c’è un terrapieno più alto di una dosso, lei gliela mena co sta storia dell’arrampicata libera e che lui è stato…”

– …controfigura di Tom Cruise nell’ultimo Mission Impossibile.

“Appunto.”

– Sì, in questo periodo faccio parecchio parkour. Tu fai qualcosa?

“E finalmente il nostro campione viene chiamato in causa”
“Un vero peccato che “masturbarmi spessissimo” non sia un’opzione valida in questo momento”
“Deve mentire e deve farlo in fretta”

– Leggo. Vale come risposta?

“Ooh, finalmente una reazione”
“Niente male il ragazzo, niente male”
“Ottimo anche il sorrisino da stronzo spocchioso”
“Una sua specialità. Ricordiamo che sono tre anni che suo padre gli nega il saluto per un pronome di troppo corretto a tavola”

– No, quest’estate ce ne siamo stati tranquilli. Qualche giorno in montagna. Anche perché preferivamo risparmiare qualcosina.

“Giancarlo, credi sia rimpianto quello che abbiamo percepito nella voce di Lei?”
“Be’, non è da escludere, Massimo. Considera che si so fatti cinque giorni di vacanza in Trentino nella vecchia roulotte di famiglia senza acqua calda, con le docce a cinquecento metri e una movida di settantenni claudicanti”

– Io sono stato in Indonesia.

“In Indonesia”

– Per il surf, ovviamente…

“Per il surf”

– Ma anche per aiutare nella costruzione di quell’ospedale per i ragazzini poveri…

“Andiamo, cosa aspettano a suonare quel gong!”
“Questo non è più sport, è macelleria!”

– Che scemo che sono, ma tanto tu lo sai già, hai visto le foto su Instagram.

“Aspettate un secondo. Lei segue lui su Instagram?”
“Sembrerebbe di sì, Massimo”
“Il direttore di gara pare indeciso sul da farsi…”
“C’è, Massimo. C’è fallo. E, se le storie sono vere, è gigantesco”
“Sì! È Var! Vediamo il direttore di gara che si avvicina agli schermi a bordo campo per controllare. Sì! È confermato, Lei lo segue su Instagram. La mendace ha messo pure like sulla foto di lui a petto nudo che emerge tutto gocciolante dal Mar di Giava”

– Dai, non farmi il geloso adesso, pure te segui quella tua ex!
– È un account commemorativo, è morta.
– Ecco! E fammi sentire pure in colpa adesso!

“Sembra che tiri una brutta aria a bordo ring”
“Quando manca la comunicazione è tutto il team a risentirne. Il nostro campione non pare più in grado di continuare”
“Aspetta un secondo Giancarlo, credo stia arrivando qualcuno. Sembrerebbe… sì, è una ragazza. Potrebbe essere… ma sì, è la nuova ragazza di Fabrizio”

– Fabri, ho cercato bene ma non li trovo sti yogurt magri!
– Ragazzi questa è Sonya.

“Sonya”
“Con la ipsilon”
“Cosa sappiamo di questa ragazza, Giancarlo?”
“Ha dieci anni meno di Lei, è una nail artist, istruttrice di yoga del sorriso e chiama quello di Michelangelo, il Dèvid
“Il match potrebbe essersi appena riaperto”
“Guarda Lei, Massimo, osserva il suo sguardo”
“Ricordo di aver visto solo una volta uno sguardo così: Grosso che tira il rigore decisivo ai mondiali del 2006”
“Ha notato quello che lui ha già notato da qualche minuto”
“Quello che abbiamo notato tutti, Giancarlo”
“Che un culo così non lo si vedeva dai tempi di Entrapment con Catherine Zeta Jones”

– Fabri, chi è questa signora?

“Montante destro preciso alla mandibola! Questo match è appena diventato un doppio, signori”
“Speriamo che Lei mantenga l’autocontrollo e il savoir-faire dei grandi campioni”

– Fabrizio, com’è che fai la spesa con tua nipote?

“Ouch”
“L’arbitro è costretto a intervenire, fa segno che non tollererà ulteriormente questa condotta antisportiva”
“Il nostro campione intanto temporeggia”
“Una giocata d’esperienza. Apparentemente sembra che stia fissando inebetito le tette di Sonya con la ipsilon, ma in realtà sfrutta secondi preziosi per recuperare le energie”
“E con tutta quella bava si sta notevolmente reidratando”
“Che atleta!”
“Ahi ahi, mentre lui era distratto, Lei ha iniziato una gara a chi piscia più lungo”
“Adesso deve stare molto attenta a non esagerare”

– Il mio ragazzo ha un blog. È praticamente Aranzulla.

“E via di cazzate!”
“Ma ecco che Fabrizio mostra loro l’account Instagram dove, appiccicandosi post-it motivazionali agli addominali bassi, ha raggiunto i follower di Nadal”
“Che peccato. Questo team apparentemente affiatato è ormai alle corde”
“Solo un miracolo può salvarli adesso!”

– Io e Fabri ci sposiamo. Gliel’hai detto Fabri che ci sposiamo?

“Aspetta un secondo Giancarlo, sta succedendo qualcosa…”

– No, Fabri non ce l’ha detto. E come mai vi sposate?

“Potrebbe essere…”

– Be’, perché sono incinta.

“Sì! Sì! È finita! Finita! Il campione vince dopo una gara incredibile!”
“Che emozioni sa regalare questo sport Massimo! Pareva tutto deciso e invece, con una clamorosa autorete degli avversari allo scadere, il nostro campione è riuscito a conservare il titolo!”
“Il giovane Fabrizio sembrava avere in pugno il match, ma infarcendo la giovinetta dai glutei sodi si è condannato a un’esistenza di Pomeriggio Cinque e congiuntivi sbagliati, un vero peccato per quella che poteva essere una stella nascente di questo sport”
“E invece guardate come la coppia di campioni corre subito a festeggiare al corridoio cinque, comprando due pacchi di preservativi Spessor!”
“Praticamente dei guanti da forno, Massimo”
“Bene, il tempo a nostra disposizione è terminato. Amici sportivi, vi auguriamo una buona serata. Io sono Massimo Bonaventura”
“E io sono Giancarlo Citto”
“E, ricordate: se sopporta le vostre flatulenze, la vostra mediocrità e i vostri pessimi gusti musicali, smettete di cercare: è già amore. Buonanotte!”

Questo articolo è un’opera di fantasia pubblicata originariamente dalla pagina Facebook “Non è Successo Niente” e gentilmente concessa ad Auralcrave per la ripubblicazione

Rating: 3.0/5. From 2 votes.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.