Gli orizzonti di David Gilmour

David Gilmour ha messo la musica al centro del suo universo. Dal basso alla batteria, dalle tastiere all’organo fino al sassofono e al piano, suona di tutto, ma è con la chitarra che raggiunge il punto più alto, tanto da passare alla storia come uno dei più grandi chitarristi di tutti i tempi.

L’ex compagno di classe di Gilmour, Syd Barrett, dopo aver trasformato i Pink Floyd in una delle realtà più scintillante del panorama psichedelico inglese, ha cominciato una parabola personale discendente, caratterizzata dall’abuso di sostanze. I Floyd devono cercarsi un sostituto e allora Roger Waters pensa di rivolgersi proprio a David Gilmour che entra a far parte del gruppo come chitarrista a 21 anni. Nel 1968 la nuova formazione diventa realtà entrando nella leggenda con una serie di album straordinari e con una concezione rivoluzionaria dei concerti dal vivo. Vendendo oltre 250 milioni di album in tutto il mondo.

Figlio di un professore di Cambridge, David Gilmour rivoluziona il rock, si sposa due volte ed ha sette figli, coltiva la passione per gli aeroplani e fa moltissima beneficenza. Il suono inconfondibile della sua chitarra e il suo stile hanno segnato un’epoca.

“Non vorrei essere un sottofondo, vorrei che la mia musica fosse l’unica cosa importante, almeno per il tempo in cui la si ascolta”.

David Gilmour: Wider Horizon è un documentario diretto da Alan Yentob – direttore creativo della Bbc, un ritratto che esplora il suo passato e presente. Ha catturato i momenti chiave nella sua vita personale e professionale. Gilmour apre le porte della sua casa dove ha registrato alcuni album e ci racconta la sua vita, gli artisti che l’hanno ispirato e come nasce la sua musica.

Gli album da solista sono quattro: David Gilmour, About Face, On an Island e Rattle That Lock.

Nel 2006 è uscito l’album On an Island nel quale, oltre alla moglie Polly Samson, autrice di molti dei testi, hanno collaborato gli amici Graham Nash, David Crosby, Robert Wyatt, Phil Manzanera. Nel brano In Any Tongue il figlio Gabriel Gilmour suona le parti di pianoforte mentre nel brano Today, la moglie Polly ha scritto il testo e presta la propria voce.

I suoi concerti avvengono spesso in location molto particolari affinchè chi vi partecipa se lo ricordi per sempre. A 45 anni di distanza dal film-concerto che segnò un’epoca, il musicista ha fatto ritorno tra le rovine senza tempo di Pompei per due show esclusivi, le cui riprese sono confluite nel documentario Live at Pompeii. Vero e proprio spettacolo audiovisivo, la pellicola farà rivivere al pubblico l’emozione di brani leggendari come Wish You Were Here e altri capolavori come The Great Gig In The Sky e Comfortably Numb.

David Gilmour è su Amazon

.

Micael Dellecaccie scrive storie su Auralcrave. Seguilo su Facebook e Instagram.

 

No votes yet.
Please wait...

2 comments

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.