Track By Track: Indigo Quest – Well-Timed

Posted by

Di Indigo Quest vi avevamo parlato tempo fa in sede di Five Of A Kind, presentandovelo come un artista che andava per la sua strada con disinvoltura e convinzione, pensando solo e soltanto ad alimentare la propria ispirazione. Era cosa buona, ed è un bene che non è cambiata: il nuovo EP, Well-Timed, è uscito questo mese, lo trovate su Spotify (qui sotto) ed è uno di quegli ascolti armoniosi e dreamy che fa piacere scorrersi nei momenti di relax. Ve lo presentiamo con le parole dello stesso autore, così avete tutto in un colpo solo.

Indigo Quest – Well-Timed (Apri su Spotify)

Well-Timed è un album registrato in una settimana. All’interno ci sono 6 brani, alcuni scritti e registrati in 24 ore, altri invece scritti parecchio tempo fa e poi, per un motivo o un altro, mai portati al termine della fase di registrazione. Il titolo dell’album vuole forse richiamare questo stato, in bilico tra istinto e razionalità. Il messaggio che ne viene fuori probabilmente è che se una cosa deve arrivare, prima o poi arriva… quando è il momento giusto.

  1. Every Night & Day: un brano che ho scritto fondamentalmente per rilassarmi e divertirmi. Scritta il giorno e registrata la notte, la novità in questa traccia per me è l’uso dell’armonica, mai registrata prima d’ora.

  2. Isa: non c’è niente da dire su questa canzone.

  3. Could This Ever Be Love?: passavo molto tempo al pianoforte, scritta una domenica mattina mentre provavo a riorganizzare le idee. Fare domande e dare risposte.

  4. Into The Sun: scritta molti anni fa, era finita nel dimenticatoio. Poi una volta con la chitarra elettrica rispuntò fuori quel riff e preso dall’entusiasmo del momento decisi di registrarla. Strada dritta.

  5. White K: altra canzone scritta molto tempo fa, la canzone gira nel complesso intorno ad un riff. Sono sempre stato affascinato dalle sonorità indiane, magari avevo già sperimentato più o meno quei suoni in passato, ma per questa volevo una cosa più “meditativa” e “distesa”. Qui per la prima volta ho suonato la dilruba.

  6. Lullaby: l’album era praticamente chiuso, ma avevo bisogno di un finale meno “rumoroso”, che ne accompagnasse la chiusura. Una ninna nanna. Giusto per dare la buona notte.

Indigo Quest

Annunci

Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...