Algorave, la rivoluzionaria novità nel mondo dell’elettronica live

Posted by

All’inizio potrà sembrarvi un’assurda trovata da nerd senza speranza, ma più la guardate e più vi verrà da pensare che questo si inserisce perfettamente nella naturale evoluzione tecnologica delle cose. L’hanno definito Algorave e identifica sia il genere musicale che la modalità con cui tale musica viene creata. Fondamentalmente, è musica prodotta da un algoritmo programmato in un apposito linguaggio di codice, da artisti che sono fondamentalmente programmatori informatici. 

Il linguaggio descrive in codice comprensibile alla macchina gli elementi che dovranno essere suonati in ogni momento, e l’esecuzione dell’algoritmo avviene in maniera iterativa, in modo che ciclicamente l’algoritmo formi un loop costante. Mentre la musica esce dagli speakers, però, il performer può cambiare in tempo reale il codice, facendo fondamentalmente progredire in diretta la musica. E il codice è normalmente proiettato su uno schermo, coi caratteri colorati in modi specifici, in modo che il pubblico segua dal vivo la programmazione dell’artista. Nell’atto pratico, il tutto funziona come nel video qui sotto, tratto da un’esibizione di Andrew Fellon col tool Gibber.

Secondo le parole di Alex McLean, un veterano del genere, “è qualcosa che ti coinvolge completamente e la gente risponde in maniera molto fisica. Sia tu che la folla siete bloccati in questa sorta di mondo astratto fatto di strutture di linguaggio, e nel frattempo sei dentro quel tipo di risposta fisica. Si viene a creare qualcosa di molto peculiare, è la dimensione spaziale che si mischia al ragionamento linguistico“.

È sicuramente un’intuizione molto futuristica, che ancora può suonare poco adatta ai nostri tempi. Ma in un momento in cui le macchine stanno entrando sempre più nella composizione musicale (anche come intelligenze artificiali, vedi le ricerche dei laboratori Sony), quella di usare la macchina come strumento di programmazione della musica e rendere il processo di istruzione in forma di intrattenimento visivo può inserirsi pienamente in ciò che andrà di moda nel prossimo futuro. Sempre che il pubblico ci si senta a proprio agio, ovviamente.

Se volete saperne di più, c’è questo approfondimento più che completo pubblicato su Mixmag e questo mix che in meno di un’ora vi introdurrà all’argomento.

Vedi anche:

artificialintelligencepopFlow Machines, la musica pop creata da un sistema di intelligenza artificiale

Annunci

Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...