Il fantascientifico video animato di Autobahn dei Kraftwerk

Autobahn uscì nel 1974, l’anno 0 dei Kraftwerk e (per molti) della storia della musica elettronica. Ma non ebbe un video ufficiale. Per molti anni non ebbe proprio nessuna versione visiva. Erano gli anni ’70, la musica non era ancora esplosa nei canali televisivi per cui l’idea di un cortometraggio pensato su un determinato singolo era ancora precoce. Ma si sa, ai Kraftwerk piaceva essere precursori. Nel 1979 chiesero all’animatore Roger Mainwood, che a quel tempo aveva appena finito gli studi alla Royal College Of Art, di realizzare un video animato su quella traccia che cambiò tutto. E lui se ne uscì col video qui sotto, caricato qualche tempo fa su youtube. Niente autostrade, al loro posto un alieno che vuole entrare in contatto con gli umani e tante forme viventi dai tratti psichedelici.

Roger Mainwood ha spiegato a KraftwerkOnline: “Ero giovane a quei tempi. Quel video mi ha permesso di lavorare con le animazioni che mi piacevano, e che piacevano anche alla gente. Sebbene son sicuro che molti di quelli che cercano una trama lineare troveranno il video frustrante“. Anche la stessa traccia fa un effetto molto particolare all’interno del video, coi tempi che si intrecciano e si dilatano in maniera ipnotica.

Sono pezzi di una storia che rischia di andar perduta nell’enorme quantitativo di contenuti nascosti che popola il web ai giorni d’oggi. Contenuti che, se non segnalati da noi tutti, resterebbero sepolti.

Vedi anche:

kraftwerk2La rara intervista di Lester Bangs ai Kraftwerk

2 thoughts on “Il fantascientifico video animato di Autobahn dei Kraftwerk

Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...