Ascolta il suono del crescente inquinamento da monossido di carbonio

Posted by

Quella di tradurre i risultati delle ricerche o dei fenomeni scientifici sotto forma di tracce sonore è un modo intelligente di rendere più comprensibili alla gente comune temi generalmente complessi e difficili da capire. Aveva fatto di recente qualcosa di simile la Nasa, pubblicando il suono dell’aurora su Giove registrata dalla sonda Juno, e qualche giorno fa l’ha fatto anche un gruppo di scienziati dell’Università di Washington, alle prese con le misurazioni della quantità di monossido di carbonio nell’atmosfera terrestre.

Il video qui sopra è stato creato da Judy Twedt e Dargan Frierson, con l’intenzione di sensibilizzare il mondo al problema dell’inquinamento dovuto ai combustibili fossili. Come è spiegato nel video, è stata presa la più lunga serie di misurazioni storiche del livello di monossido nell’atmosfera (effettuate alle Hawaii dal 1958 ad oggi) ed è stata riprodotta come suono sintetico udibile, con l’aggiunta di una ritmica artificiale che ha dato al risultato finale la forma di una traccia techno.

La curva che ascoltate è oscillatoria, a indicare il naturale “ciclo di respirazione” della Terra che fa sì che quantitativi di monossido di carbonio salgano e scendano durante l’anno. La misura assoluta però fa salendo molto velocemente di anno in anno, e il suono che rappresenta questo rapido incremento è studiato a modo per trasmettere ansia. Il video spiega anche le gravi conseguenze dell’inquinamento atmosferico (riscaldamento globale, desertificazione, scioglimento dei ghiacci…) e cosa bisognerebbe fare per arrestarlo (in pratica smettere quasi completamente di usare combustibili fossili – carbone, petrolio e tutti i derivati – e convertirci il prima possibile alle energie rinnovabili).

Vedi anche:

icebergsongsIceberg Songs: musica contro lo scioglimento dei ghiacci

Annunci

Comment