Inner Out, musica suonata attraverso il ghiaccio

Posted by

È una performance che Nicola Giannini, artista del suono fiorentino, porta avanti già dall’anno scorso. Si chiama Inner Out e l’idea è di usare microfoni speciali che possono essere “congelati” dentro blocchi di ghiaccio (o anche bolliti) e successivamente possono essere stimolati da strumenti percussivi. I suoni sono così amplificati o attutiti dal ghiaccio che si va sciogliendo durante la performance, e l’effetto complessivo è decisamente onirico. L’idea ricorda da vicino l’iniziativa di cui vi avevamo parlato qualche tempo fa, sulla musica contro lo scioglimento dei ghiacci.

La performance è stata ripetuta questa settimana, nella Limonaia di Villa Strozzi a Firenze, all’interno del progetto Primavera 2016. Potete trovare alcuni estratti della performance più una mini-intervista all’artista su Repubblica Video.

Vedi anche:

icebergsongsIceberg Songs: musica contro lo scioglimento dei ghiacci

newComputerMusicResourcesNew Computer Music Resources: il fascino impossibile dei suoni artificiali

Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...