Hooplug: il primo sistema apri-chiudi per la tua batteria

Quella che state per leggere è una bella storia da mandare avanti. Una storia di ambizione e ingegno, ricerca delle giuste opportunità e valorizzazione delle proprie intuizioni. Un progetto che rappresenta un caso unico, in un tessuto creativo come quello del nostro paese che tanto ha bisogno di ottimismo e iniziative di successo. E nello stesso tempo, un’idea che vuole portare qualcosa di inedito nel settore musicale.

Il rullante, i tamburi, il charleston dettano il ritmo di una canzone ma esiste un problema di molti batteristi: il trasporto del proprio ingombrante strumento.

Una soluzione al problema c’è, e arriva da Barletta: Hooplug è il sistema inventato da Francesco Sguera, un musicista di 30 anni, che permette di ridurre di molto le dimensioni di una batteria. Sguera è un giovane imprenditore mosso da sentimenti e ambizione. Si è messo in gioco con la competenza e con la consapevolezza di saper creare e gestire una startup.

I reali benefici che si possono trarre sono il cuore di questo progetto, orientato dai bisogni dei musicisti.

L’idea nasce dopo aver suonato all’estero con la sua band, The Strigas, stanco di dover trasportare la sua batteria in giro, con dispendio di energie e anche di soldi. È proprio a partire da questi eventi che nasce l’idea e l’importanza di condividere ciò che conosce. È stato essenziale capire e provare.

Attraverso la Società OMI Project, che si occupa di innovazione musicale, ha sviluppato Hooplug: un sistema di cerchi e magneti che permette di aprire il tamburo e metterlo uno dentro l’altro come se fosse una matrioska. Un lavoro di ricerca meticoloso che con grande soddisfazione possiamo dire rappresenta il mezzogiorno d’Italia.

HooPlug si caratterizza per la praticità e la concretezza. Elementi indispensabili per chiunque voglia condividere la propria esperienza e far nascere in modo semplice qualcosa di immediato.

Un metodo semplice che diventa necessità per molti batteristi. Una pratica che permette di risolvere un problema.

“Hooplug è un sistema che consente di separare con estrema facilità le pelli dal corrispettivo tamburo mantenendo invariata la tensione necessaria per suonare. Questo consente di poter inserire un tamburo dentro l’altro, come se fosse una matrioska. L’obiettivo è stato quello di facilitare il trasporto della batteria, facendo risparmiare tempo, spazio e di conseguenza denaro. Tutto questo salvaguardando il suono e senza apportare modifiche permanenti al proprio strumento”.

Quella di Sguera è un’idea nata dalla passione, suona la batteria da quando ha 12 anni.

Dopo un tour europeo per promuovere il loro primo album A poisoned kiss to reality nel 2016, partiti dal Sud Italia con un furgone, hanno suonato in Finlandia passando per Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia (tra cui un’esibizione all’Hard Rock Cafè di Varsavia), Lettonia, Lituania ed Estonia. Due anni dopo hanno seguito i 69Eyes (gruppo storico finlandese) come band di supporto nelle 3 date italiane del loro tour mondiale.

Così al rientro dal tour ha sviluppato la sua idea.

Le esperienze vissute lo costringono a modificare la propria batteria.

Cercare di risolvere una esigenza che ha vissuto in primis sulla sua pelle, ma che poi ha scoperto essere sentita dalla maggior parte dei batteristi: la trasportabilità dello strumento.

HooPlug è un nuovo modello dove i batteristi possono ottenere diversi vantaggi e migliorare la velocità del trasporto non è un aspetto da sottovalutare.

“Il kit sarà composto da elementi che andranno semplicemente ad adattarsi alla struttura già esistente, rendendo l’operazione di montaggio estremamente semplice ed intuitiva. Per avere il risparmio di spazio ai fini di migliorare il trasporto, a oggi non esiste una soluzione definitiva e professionale”.

Ad Aprile 2018 il progetto è stato selezionato dalla Regione Puglia tra i vincitori del bando “PIN pugliesi innovativi”, iniziativa volta a finanziare idee di giovani tra i 18 e i 35 anni.

Tramite questi fondi si è costituita la Omi project srls, ottimizzato i prototipi, creato il brand Hooplug in linea con i loro valori e iniziato a comunicare all’esterno la loro piccola grande rivoluzione.

“Rende la batteria uno strumento davvero versatile, poiché aprendo il tamburo è possibile trasformare la batteria acustica in una batteria muta, per studiare in casa senza dar fastidio ai vicini; elettronica con l’aggiunta di un trigger, e si possono anche inserire luci a led per non essere più nascosto durante i live, o ancora permette la microfonazione dall’interno”.

Questa idea genera inevitabilmente una netta discontinuità con il passato. È una formula rivoluzionaria che garantisce il successo immediato della startup. Un settore ben preciso che andrà in un determinato segmento e può subito dominare il mercato ed emergere con successo.

Pensiamo a tutti i giovani musicisti emergenti e non solo.

Questo prodotto cattura l’attenzione con facilità e non genera costi di acquisizione troppo alti. È un valida innovazione che porta ad un cambiamento concreto e una startup che vuole crescere rimanendo nelle vendite per tanti anni.

Il reperimento dei fondi è uno degli aspetti chiavi di questo business. Il brillante lavoro raggiunto è solo il punto di partenza: un ruolo fondamentale deve essere ora svolto dagli investimenti in questo settore. Ora è attiva la campagna di crowdfunding, che servirà a raccogliere attraverso donazioni e preordini quanto necessario per partire con la produzione.

Nel nostro paese, attraverso gli investimenti in tecnologie e innovazione, si può alimentare la speranza. Per questa iniziativa si auspica quindi una larga partecipazione in modo da raggiungere un risultato positivo e fornire nuovi strumenti musicali. Con orgoglio di italiani e cittadini del sud dovremmo incoraggiare e sostenere questo ragazzo e la sua idea. Trovare dei fondi aiuta ad evitare la “fuga” e rimanere in Italia, al sud in particolare.

Un progetto che rappresenta l’esempio concreto di come un’idea efficace può far valere il proprio valore forte della propria carica innovativa.

Contribuisci al crowdfunding di Hooplug su KickStarter
* * *
Sito ufficialeFacebookInstagram

Testo: Micael Dellecaccie

Gli articoli sponsorizzati di Auralcrave sono un mezzo moderno e efficace per promuovere i lavori, gli eventi, le uscite più interessanti per il pubblico di oggi. Per richieste, partnership, informazioni o per sottoporre una nuova proposta, contattaci su info@auralcrave.com.

No votes yet.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.