La pausa di riflessione: a cosa serve e come affrontarla

Posted by

Affrontare una pausa di riflessione non è semplice. All’improvviso sei costretta a stare lontana dalla persona che fino a ieri era al tuo fianco, senza avere certezze sul futuro. È un momento doloroso e frustrante, che però può diventare un’occasione per cambiare prospettiva. Il modo migliore per gestire una pausa di riflessione, infatti, è quello di viverla come un’occasione di crescita.

Vediamo quali sono gli errori da non commettere e come ricavare qualcosa di positivo dal dolore e dal sentimento di incertezza che accompagnano le cosiddette pause per riflettere. Come spiega lo psicoterapeuta Francesco Minelli: “Questo periodo di separazione ti sarà utile per entrare in contatto con le tue emozioni, le tue vulnerabilità, le tue insicurezze, ma anche i tuoi punti di forza e le tue potenzialità”.

La pausa di riflessione serve veramente?

Chiariamo subito che la pausa di riflessione non solo è utile, ma, in determinate situazioni, è l’unica ancora di salvezza per impedire che la relazione naufraghi definitivamente. Avere la lucidità di capire che bisogna fermarsi un attimo, che così non si può andare avanti, può salvare la relazione, se non addirittura far maturare il rapporto, portandolo ad uno step successivo.

Dopo un periodo di riflessione sia tu che il tuo partner sarete in grado di comprendere l’altro più a fondo, riconoscendone, in maniera più chiara, limiti e desideri. Ma quando è il momento di fare un passo indietro? Quand’è che l’amore che stai vivendo necessita di un time-out?

I segnali possono essere diversi, dalle continue discussioni, a un lento e costante allontanamento. Spesso il primo sintomo nasce nella camera da letto, per poi svilupparsi in altri ambiti della vita di coppia. Per far sì che la pausa di riflessione sia davvero utile, però, è necessario porre delle regole precise. Vediamo quali:

  • tempo: una pausa di riflessone deve avere un tempo ben definito, non eccessivamente lungo, altrimenti è solo un modo per dirsi addio. Decidi insieme al tuo partner di quanto tempo avete bisogno per riordinare le idee. Non si deve mai parlare di mesi, ma di settimane
  • regole chiare: un distacco temporaneo non ti rende single, a meno che non lo decidiate di comune accordo, ma in questo caso è difficile continuare a parlare di pausa di riflessione. Introdurre una terza persona, in un momento in cui dovresti concentrarti su te stessa, su ciò che desideri dal rapporto che stai vivendo, potrebbe essere una mossa sbagliata
  • evitare contatti: uno degli errori più comuni quando si prende una pausa di riflessione è lasciare aperto un canale di comunicazione. In questo frangente, per comprendere al meglio i tuoi sentimenti, dovrai tagliare ogni ponte con il partner.

Come affrontare una pausa di riflessione

Dopo aver visto quali sono le regole fondamentali da rispettare quando si vive una pausa di riflessione, è arrivato il momento di concentrarci su come affrontare questa situazione. L’essenza del periodo di pausa è permettere ad entrambi i partner di rivalutare se stessi, le proprie prospettive di vita, i propri sentimenti e, soprattutto, dare ad entrambi la possibilità di guardarsi dentro. Decidere per il distacco, anche se solo momentaneo, può essere un’ottima soluzione per allentare la tensione, mettere un freno ai continui litigi e alle incomprensioni.

Per affrontare in modo positivo un periodo di separazione è necessario:

  • guardarsi dentro: la vita di coppia può diventare predominante. Tutte le energie vengono dedicate al rapporto che si sta vivendo. È arrivato il momento di mettere te stessa al centro del tuo universo. Con estrema sincerità rivaluta la tua storia d’amore, quello che ti aspettavi e quello che ti ha dato. Investi del tempo a cercare quello che davvero desideri da una relazione, valutando se la persona che ti sta accanto è in grado di dartelo
  • confidarsi: rimanere da sola può portarti alla malinconia, in questo momento più che mai hai bisogno delle amicizie; esci, divertiti, ma soprattutto confidati con qualcuno di cui ti fidi veramente. Spesso sentire le parole di una persona esterna può regalarti una prospettiva più completa del momento che stai affrontando
  • viziarsi: come già detto, è il momento di pensare solo a te stessa. Per farlo regalati qualcosa che hai sempre desiderato. Un piccolo viaggio, un oggetto che desideravi da tempo. Stai affrontando un passaggio delicato della tua vita, in cui prenderai decisioni che condizioneranno il tuo futuro: coccolarti un po’ è il minimo che tu possa fare
  • non perdere tempo: non perdere di vista lo scopo della pausa che stai affrontando, ovvero capire i tuoi sentimenti e decidere se vuoi dare un’altra possibilità alla tua relazione. È importante avere sempre ben chiaro l’obiettivo finale: eviterai di perdere tempo e di ritrovarti con le idee ancora più confuse.

Dopo la pausa di riflessione?

La pausa di riflessione deve avere un tempo determinato e non eccessivamente lungo. Passato questo periodo arriva il momento di prendere una decisione. Se sei convinta che la tua strada debba dividersi da quella del tuo partner, se nel tempo passato da sola ti sei resa conto che non è la persona con cui vuoi condividere il futuro, è inutile tergiversare: la scelta migliore è prendere di petto la situazione e affrontare il discorso.

Cerca di essere gentile ma decisa. Se i suoi sentimenti sono differenti dai tuoi, è possibile che cerchi un riavvicinamento. Ricorda che questa decisione è stata maturata in un lungo periodo, dove hai avuto la possibilità di analizzare razionalmente tutti gli aspetti del vostro rapporto. È normale che rivedendolo possa scattare in te qualcosa, d’altronde è una persona importante della tua vita, ma se sei convinta della decisione presa non lasciarti condizionare: tutti i motivi che ti hanno portato a propendere per la rottura si potrebbero ripresentare, rendendo di fatto inutile tutto questo periodo.

Se invece la pausa di riflessione ti ha convinta ad investire nuovamente nella relazione, devi spingere per un chiarimento orientato a superare le difficoltà. Apriti senza remore, confidagli i tuoi desideri e i cambiamenti che vorresti da parte sua; allo stesso tempo, ascolta cosa ha da dirti, quali sono state le sue riflessioni durante questo distaccamento. Una discussione onesta e sincera è sempre il miglior modo per ricominciare; solo affrontando dubbi, insicurezze e speranze, potrete fare un salto di qualità nel rapporto ed eviterete di cadere negli stessi errori. Può anche succedere che sia lui a non voler continuare la relazione. In tal caso evita inutili scenate, ascolta quello che ha da dirti e volta pagina. Una rottura definitiva è sempre causa di sofferenza, ma in questo caso il distacco è già iniziato con la pausa di riflessione: questo periodo ti sarà servito ad affrontare con maggior forza e consapevolezza la tua nuova vita, pronta ad incontrare l’uomo davvero giusto per te.

No votes yet.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.