Lo squartatore di Lisbona: un caso ancora aperto

Posted by

Siamo all’inizio degli anni novanta e lo sfondo è quello di Lisbona, la nota capitale portoghese. Sarà proprio in questo periodo che qualcosa di terribile e inaspettato comincerà a verificarsi, sconvolgendo la città e i suoi abitanti.

Tutto ha inizio il 31 Luglio 1992. A Póvoa de Santo Adrião viene ritrovato il cadavere di una donna. La vittima si chiama Maria Valentina, 22 anni, di professione prostituta. Si tratta di un omicidio particolarmente cruento: la ragazza è stata prima strangolata e accoltellata violentemente, dopodiché il killer l’ha squartata asportandogli fegato, cuore, interiora e vagina. Uno scenario sconvolgente e terrificante. Gli inquirenti si mettono ad indagare e a vagliare le possibili piste che potrebbero portare all’identificazione del colpevole, ma sostanzialmente non viene fuori nulla di concreto.

2 Gennaio 1993. Nei pressi di un capannone vicino alla stazione di Entrecampos si verifica un’altra spaventosa scoperta. Un altro cadavere: si tratta di Maria Fernanda, ventiquattro anni, prostituta. Stesso modus operandi del precedente delitto, con strangolamento, accoltellamento e successiva asportazione di cuore, fegato, seni, interiora e vagina.

A questo punto la situazione si complica ulteriormente, mettendo gli investigatori davanti ad una terribile certezza. L’omicidio di Maria Valentina non è un caso isolato, e un serial killer particolarmente brutale e feroce si aggira nel distretto di Lisbona.

15 Marzo 1993. Siamo sempre ad Entrecampos, poco distante dal luogo del ritrovamento di Maria Fernanda. Viene rinvenuto il corpo senza vita di Maria João, 27 anni, anch’essa dedita alla prostituzione. Anche in questo caso la donna è stata uccisa e smembrata. Quasi tutti gli organi interni sono stati asportati.

Tre vittime, tutte ragazze giovani, donne di strada, e tutte con il solito nome: Maria.

Le indagini sono piuttosto complicate in quanto il killer non ha lasciato alcuna traccia sul corpo delle vittime. La città è sempre più in preda al panico, e si teme che Lo Squartatore di Lisbona possa ricominciare a colpire da un momento all’altro.

Passano giorni, mesi, anni, ma fortunatamente l’assassino non si fa più vivo. Nel frattempo le ricerche continuano, ma senza nessun esito rilevante.

30 Novembre 2011. Sono passati diversi anni ma una svolta sembra improvvisamente arrivare. Precisamente da un reality show chiamato Secret Story – A Casa dos Segredos 2. Nel programma i partecipanti rimangono chiusi 10 settimane in una casa, ed ogni concorrente ha un segreto che gli altri devono scoprire. Joel Guedes, un ragazzo di 21 anni che aveva fatto domanda per partecipare, rivela il suo segreto, dicendo di essere il figlio dello Squartatore di Lisbona.

Viene così riaperto il fascicolo sul caso e viene arrestato il padre del ragazzo, José Pedro Guedes, 46 anni. José viene incarcerato ma non può subire un processo in quanto i delitti sono caduti in prescrizione. Vengono comunque effettuate delle verifiche, e l’uomo viene sospettato per l’omicidio di una ragazza nella città di Aveiro, nel 2000. Successivi accertamenti dimostreranno che José Pedro Guedes non è lo Squartatore di Lisbona. Nel 2013 viene definitivamente rilasciato.

Il caso rimane tuttora irrisolto. Numerosi voci si sono rincorse nel tempo, alcune delle quali collegano il serial killer ad altre due uccisioni di prostitute avvenute in Portogallo. Altri quattro omicidi simili si sono verificati in Belgio, Danimarca, Repubblica Ceca e Paesi Bassi, e qualcuno sospetta possa trattarsi della stessa mano.

Secondo un’altra ipotesi lo Squartatore di Lisbona avrebbe in passato agito nel Massachusetts. Si tratterebbe del killer soprannominato New Bedford Highway Killer, un assassino mai identificato che ha agito nel 1988 a New Bedford. Seguendo questa teoria il killer sarebbe un membro della comunità portoghese di New Bedford, che in seguito agli omicidi avrebbe fatto ritorno al suo paese di origine, dove ha continuato la sua scia di sangue. Tuttavia non esistono prove a supporto di tutte queste tesi.

L’unica certezza che abbiamo ad oggi sul caso dello Squartatore di Lisbona è che un serial killer particolarmente efferato ha ucciso barbaramente tre giovani ragazze, e la sua identità è avvolta dal mistero. A 28 anni di distanza dal primo delitto, l’enigma è ancora da sciogliere, nella speranza di giungere prima o poi alla verità.

Rating: 3.5/5. From 4 votes.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.