Il Sipario Strappato: il libro Auralcrave sulle storie vere dietro ai film

Posted by

Il cinema è il mondo in cui ci immergiamo per entrare in un’altra dimensione. A volte lo facciamo per distrarci dalla realtà della vita quotidiana, altre volte per allenare la nostra mente con situazioni vissute da altri, immaginate da scrittori pieni di talento e/o rappresentate da registi con sensibilità visive fuori dal comune. In fondo è uno degli scopi principali dell’arte: consentirci di vivere una vita diversa dalla nostra, incrementando il nostro bagaglio di esperienze (anche di elementi immaginati: la vita psichica ha valore almeno tanto quanto quella reale) e permettendoci di sentire emozioni e sensazioni che altrimenti non sarebbero a noi accessibili. L’artista inventa una situazione immaginata al semplice scopo di permetterci di vivere dentro di essa. E noi godiamo di quell’ambiente eccitante eppure controllato, in cui possiamo temporaneamente perderci senza conseguenze permanenti sulla nostra sicurezza. Quella reale.

Che succede invece quando l’artista – in questo caso quello dietro la creazione di un film – decide di rappresentare non una storia inventata, ma una realmente accaduta? Succede che quel senso di controllo percepito perde di consistenza: le immagini, i contesti che osserviamo nel film non sono stati immaginati al semplice scopo di permetterci di vivere per un tempo limitato una vita alternativa. È l’esatto contrario, semmai. La vita vera ha davvero consentito che certe persone vivessero quelle storie che per noi sono semplicemente incredibili, e noi abbiamo semplicemente avuto la fortuna (o sfortuna?) di non esserne i protagonisti. Almeno finché un regista non ha l’intuizione di trasporre quella storia vera in una rappresentazione figurata orientata a farci rivivere ciò che è realmente successo ad altri, diciamo così, privilegiati dal disegno del destino.

Acquistalo su Amazon

Ovviamente, quando succede, quel regista ci mette del suo. Si diverte come un bambino al parco giochi, o meglio ancora, come un Dio che tiene il mondo tra le mani. Si lascia andare a riscrivere la realtà, quantomeno attraverso le proprie scelte stilistiche, e se è particolarmente in vena osa addirittura aggiungere parti fittizie ai fini di rendere il film più affascinante. A noi resta l’ingrato compito di subirne tutte le conseguenze: sentirci scombussolati dalla possibilità che quanto visto possa succedere per davvero, anche a noi, e ritrovarci a chiederci quando della storia vista è reale e quanto invece frutto dell’estro creativo del regista o dello scrittore del film.

Questo libro intende aiutarvi in questo ingrato compito. Raccontandovi i fatti realmente accaduti dietro alcuni dei film e delle serie che avete amato di più. Guidandovi nel sottile confine tra vero e immaginato, scavalcato senza troppo rispetto dai registi che volevano metterci alla prova. Presentandovi la realtà e le sue sfumature a volte irreali, nel modo in cui Auralcrave vi ha già abituato da anni: disegnando una storia per voi. Una storia che abbia qualcosa in più che quelle solite, semplici recensioni che si leggono in giro. Una storia che apra la serratura segreta che ogni tema interessante nasconde: quella che comunica col mondo delle intuizioni, delle deduzioni, dell’immaginazione, dell’interpretazione. Tutte strade che richiedono una certa solidità di pensiero. Quella attitudine open-minded che è indispensabile al godimento di qualsiasi esperienza. Reale o immaginata. Sempre che la distinzione tra l’una e l’altra vi importi realmente.

L’illustrazione della copertina è di Davide Baroni

Il Sipario Strappato è su Amazon

Gli altri libri Auralcrave

Rating: 4.7/5. From 6 votes.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.