Diodato, Fai Rumore: dentro il significato del testo

Posted by

È appena terminato uno dei Festival di Sanremo più discussi e celebrati della storia. Successo in termini di ascolti record e di musica, vera protagonista dello spettacolo. Una kermesse promossa e pieni voti per le canzoni che hanno illuminato le quattro serate del settantesimo festival della canzone italiana e che hanno visto trionfare Fai Rumore di Diodato, autore del testo insieme a Edwyn Roberts.

Il Sanremo Venti Venti dedicato alle donne che ha trovato accordo e coerenza anche nella scelta del vincitore: un uomo che nel suo brano ha inserito sensibilità e delicatezza, tipiche caratteristiche dell’universo femminile.

Una canzone che diventa carezza sul cuore e riesce a conquistare tutti. Dal primo accordo si percepisce la potenza espressiva di Diodato che parte dalla consapevolezza di aver vissuto qualcosa di talmente forte da non riuscire a staccarsene, nemmeno col pensiero. Le doppie personalità contrapposte “animale/anima” sono quelle che il cantautore prova a far parlare per descrivere le sensazioni che prova. Lui si definisce animale, forse per la troppa veemenza nei pensieri, per la sofferenza provata; la persona pensata diventa un’anima, qualcosa di intoccabile e preziosa.

L’immagine del temporale diventa cruciale: quando veniamo investiti da emozioni forti non riusciamo a difenderci, non abbiamo un ombrello che ci permetta di tenere a freno gli occhi che parlano e ammettono che per quanto si voglia fuggire, nonostante la paura, si torna sempre solo dove si riesce a stare bene davvero.

Sai che cosa penso,
Che non dovrei pensare,
Che se poi penso sono un animale
E se ti penso tu sei un’anima,
Ma forse è questo temporale
Che mi porta da te,
E lo so non dovrei farmi trovare
Senza un ombrello anche se
Ho capito che
Per quanto io fugga
Torno sempre a te

Capita a tutti di allontanarsi da una persona importante e non riuscire ad accettare il senso di vuoto che lascia. Un rumore assordante che spesso ci costringe alla tristezza e all’incapacità di reagire. Fai rumore ci induce a portare avanti la voglia di ricordare gli aspetti positivi, quelli per cui ne è valsa la pena. Portare avanti un rumore dolce, fatto di memorie condivise e non di silenzi che spesso portano a muri di rancore e incomprensioni. Parlare, confrontarsi fino allo sfinimento e non permettere mai che si inneschi e venga amplificato un silenzio errato. Un invito a provare a non distruggere tutto ciò che di buono è stato.

Che fai rumore qui,
E non lo so se mi fa bene,
Se il tuo rumore mi conviene,
Ma fai rumore sì,
Che non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale
Tra me e te.

La quiete spesso ci viene incontro in questi momenti: riusciamo a mettere in ordine i pensieri e maciniamo chilometri senza renderci conto che tutti i posti che incontriamo ci fanno tornare in mente quell’anima forse persa. Una calma apparente che non ci permette di fuggire.

E me ne vado in giro senza parlare,
Senza un posto a cui arrivare,
Consumo le mie scarpe
E forse le mie scarpe
Sanno bene dove andare,
Che mi ritrovo negli stessi posti,
Proprio quei posti che dovevo evitare,
E faccio finta di non ricordare,
E faccio finta di dimenticare,
Ma capisco che,
Per quanto io fugga,
Torno sempre a te

Questa canzone diventa invito a manifestare i propri sentimenti prestando attenzione alle parole. A scegliere bene il rumore da interpretare e farlo con la voglia e la coscienza di non perdere di vista la regola base: che sia un rumore positivo, delicato.

Che fai rumore qui,
E non lo so se mi fa bene,
Se il tuo rumore mi conviene,
Ma fai rumore sì,
Che non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale tra me e te.
Ma fai rumore sì,
Che non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale

Una carezza indispensabile che possa indurre a riflettere. Un rumore che abbassa i toni e ci rende vulnerabili ma sinceri, pieni di speranza ma trasparenti davanti al fatto che non si possa rinunciare a ciò che ci fa stare bene.

E non ne voglio fare a meno oramai
Di quel bellissimo rumore che fai.

Rating: 4.4/5. From 7 votes.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.