Subsonica, Tutti I Miei Sbagli: esploriamo il significato del brano

Posted by

“Mi hai dato due incarichi…
Non telefonarti, non vederti
Adesso sono un uomo occupato.
C’è anche un terzo incarico…
Non pensare a te, ma tu non me l’hai affidato.”

Viktor Borisovič Šklovskij

L’amore e il suo controcanto.

La voce dentro la nostra testa prova a comunicarci di lasciar stare, di mollare la presa e spezzare le catene di una storia a metà, che porta alla deriva dei nostri “sentimenti”. Ma il cuore molto spesso taglia i collegamenti.

Tu affogando per respirare
Imparando anche a sanguinare

Il mare è un salvagente porta a galla i pensieri. Li riporta al tempo reale, all'”ora” e al “qui”.

Il sangue amaro circola nelle vene come una maledizione cercata, fortemente voluta.

Sezionare la notte e il cuore
Per sentirmi vivo
In tutti i miei sbagli

Il significato delle parole dei Subsonica lo si può raggiungere da un altro punto di ingresso: le parole di Isabel Allende.

“Ci addormentavamo vicini, senza che ci importasse dove iniziava uno e finiva l’altro, ne’ di chi fossero quelle mani o quei piedi, in una complicità così perfetta che ci incontravamo nei sogni e il giorno dopo non sapevamo chi aveva sognato chi e quando uno si muoveva tra le lenzuola, l’altro si accomodava negli angoli e nelle curve e quando uno sospirava , sospirava anche l’altro e quando uno si svegliava, si svegliava anche l’altro.”

Isabel Allende

L’amore vive intensamente, ha qui una vita propria, immerso consapevolmente in tutti i suoi sbagli, vestito dalle parole qui sopra.

Isabel Allende continua dicendo: “Il dolore come tutte le sensazioni è una porta per entrare nell’anima”. Parole alle quali i Subsonica rispondono gridando:

E anche quando c’è più dolore
Non trovo un rimpianto

Quel sottile filo sul quale noi camminiamo ogni giorno e oscilla con andatura a volte troppo repentina, tra gioia e dolore nell’arco di un’ora, controbilanciando il nostro presente. Beh, restarci in bilico è inutile. Molto meglio librarsi nell’aria.

A caduta libera in cerca di uno schianto

Questo in fondo è un flusso di coscienza e lo terminiamo prendendo per mano le parole di Michela Marzano:

“L’essenza dell’ amore è la libertà, la libertà di essere se stessi, libertà di sbagliare e di farsi male. Libertà di rompere tutto e ricominciare, libertà di aver paura che tutto finisca e di fare di tutto perché accada.”

Sei tutti i miei sbagli

Rating: 4.8/5. From 9 votes.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.