Come Undone: il significato del brano di Robbie Williams

Posted by

Robbie Williams è trasgressione, ribellione e soprattutto un emblema musicale internazionale e in particolare inglese. Non ha mai nascosto il suo immenso amore per la sua patria, il suo sentirsi spesso inadeguato e la sua voglia di essere accettato per quello che è; Because i’m scum and i’m your son. Nel suo immenso repertorio, c’è una canzone che potrebbe essere associata perfettamente alla sua persona: Come Undone. Pubblicata nel 2002, con l’uscita di Escapology, è uno dei brani più famosi del suo repertorio insieme alla famosa Angel, Feel e molti altri.

Escapologia: scappare da costrizioni fisiche e mentali. Per tutta la vita, metaforicamente, Williams è scappato; dall’immaginario dell’inglesino perfetto, dai Take That, dai giudizi e pregiudizi della gente. Musicalmente, a partire dal 1990, venne rinnegato da molti artisti: dalla sua band iniziale (i Take That), che lo definiva inadeguato, fino ad arrivare ai fratelli Gallagher. Quel periodo lo portò verso l’alcool, nel tunnel apparentemente senza uscita della droga e in un periodo buio che ha formato davvero molto il Robbie Williams degli anni successivi. Un Robbie distrutto, una star in mezzo ad un crocevia formato dal Rock, dal Pop e della sua vita in bilico, un uomo caduto a pezzi; Come Undone.

They’re selling razor blades and mirrors in the street
Pray that when I’m coming down you’ll be asleep
If I ever hurt you your revenge will be so sweet
Because I’m scum

Il brano, secondo singolo di Escapology, appare subito come una sorta di autobiografia musicale. Fin dalle prime parole – così imperturbabile e così spaventato, così santo e così puttana – capisci subito che Robbie Williams sta parlando di Robbie Williams. E se poi, insieme alla canzone guardi anche il video, otterrai la confutazione della tesi. Si tratta di un montaggio provocatorio, pieno di orge – gay -, violenze e sangue in abbondanza. Una provocazione – non una risposta positiva o negativa – fatta a chi lo “accusa” di essere omosessuale, creata con la presenza di alcune donne che solo alla fine del video mostreranno la loro vera “natura”.

“Se smettessi di mentirvi vi darei solo un’illusione”

Questo brano porta con sé un aneddoto, una storia ormai nota in tutta il mondo; specialmente tra le donne. Lo straordinario successo dell’album gli fece ottenere tre serate trionfali a Knebworth¸ l’evento definito dallo stesso come l’apice della sua carriera e con più di 400.000 persone in totale. Durante una di quelle serate e nel corso del brano in questione, Robbie decide di far salire sul palco una ragazza tra il pubblico, con uno sguardo che comunica: “ho guardato tutte le altre e ho scelto te”. Tra l’invidia del pubblico, l’emozione del momento e tanti altri fattori, la ragazza gli palpa il sedere, lui ricambia e poi si baciano. Il tutto è storia e questo è Robbie Williams.

Rating: 3.8/5. From 4 votes.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.