La storia di Tash Sultana, dalla tossicodipendenza al successo

Posted by

Busker: sostantivo maschile o femminile che definisce la realtà, in questo caso un suonatore girovago o musicista di strada. È questa l’etichetta che contraddistingue Tash Sultana, giovane artista di Melbourne che a soli 21 anni ha saputo attirare su di sé l’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori, collezionando concerti sold out in tutto il mondo.

È proprio tra le vie di Melbourne che si è fatta conoscere, portando in strada il suo stile unico fatto di loop, finger tapping e tanta energia. Ma la strada per il successo di Tash Sultana non è stata affatto semplice. All’età di 17 anni aveva già provato tutte le droghe, tranne l’eroina (come precisa in un suo intervento al TEDx). Solo qualche anno dopo decise di smettere: una terribile esperienza con i funghetti allucinogeni, il cui effetto non cessò dopo alcune ore ma durò per ben nove lunghi mesi, la costrinse a fare i conti con una devastante psicosi. Mesi in cui Tash diventò schiava del suo cervello, non riuscendo più a discernere la realtà dalla fantasia. È proprio in questo periodo che, per curare la sua psicosi, si è dedicata totalmente alla musica imponendo a se stessa di imparare a suonare quanti più strumenti musicali possibili. Ad oggi ne suona più di dieci ma nei suoi live, spesso, la troviamo alle prese con chitarra, campionatore e una miriade di pedali e distorsori per registrare i suoi loop.

Tash è una cantautirce a 360 gradi, scrive, registra e produce i suoi brani. L’entusiasmo e l’energia che trasmette nei suoi show sono travolgenti, probabilmente i suoi occhi azzurri hanno ancora tanto altro da raccontare. I suoi singoli Jungle e Notion hanno riscosso un ottimo successo arrivando ai primi posti della classifica australiana Triple J. Attualmente il singolo Jungle conta più di sei milioni di visualizzazioni su Youtube e la ragazza è pronta a spiccare il volo. Una storia di risalita dal fondo ormai lanciata verso il lieto fine.

La musica di Tash Sultana è su Amazon

No votes yet.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.