Gli Easter Eggs nascosti di The Big Bang Theory

Posted by

Tutti conoscono The Big Bang Theory, anche chi non lo segue, perché volenti o nolenti ha dato una svolta alle classiche serie tv americane; i Nerd sono diventati cool, le bionde si rivelano intelligenti e gli uomini con un bel fisico palestrato risultano stupidi e fastidiosi.

Vogliamo parlare di Sheldon Cooper?! Un protagonista così odioso e presuntuoso che però non puoi fare a meno di adorare, il suo essere una mantide religiosa (come Amy lo definì in un episodio), uno sbruffone saccente, misogino e nichilista così “caricato” che tutti i suoi difetti diventano motivo di ilarità. Probabilmente, se conoscessimo davvero una persona del genere, rischierebbe di avere vita breve nei contesti sociali (che infatti non frequenterebbe, ovvio).

Da quando sono nati i film, le serie tv e i videogiochi, in ognuno di loro possiamo trovare degli Easter Eggs, ossia quei contenuti nascosti, riferimenti latenti, generalmente divertenti, curiosi e non facilmente identificabili. Un po’ come quelli che spesso vediamo in certi film Disney o Pixar. Anche The Big Bang Theory vanta i suoi Easter Eggs e sono tutti molto interessanti, spassosi e riguardano ogni protagonista della serie. Oggi vi raccontiamo i più creativi e difficili da trovare.

SHELDON-AND-AMY
1. Ogni anno ad Halloween Sheldon ed Amy discutono su quale costume di coppia indossare. In un episodio lei propone di travestirsi da Blossom e Joey, due personaggi di una serie anni ’90 la cui protagonista era proprio Mayim Bialik, l’attrice che interpreta Amy. Un’altra proposta è stata Dharma e Greg, altra serie di culto prodotta da Chuck Lorre, produttore anche di The Big Bang Theory.

2. Tutti noi ci siamo chiesti se le formule scritte alla lavagna da Leonard, Sheldon, Howard e Raj siano vere e se portano a qualche risultato. Beh la risposta è sì, sono tutte formule reali autenticate dal fisico David Saltzberg, a parte una. Nell’episodio 7/04 la formula che si può intravedere sulla lavagna è infatti identica a quella del film Indiana Jones: I predatori dell’Arca Perduta, film del quale i protagonisti dello show sono tutti appassionati, questa però no, non porta a nessuna conclusione matematica esistente.

3. Blossom è stata nominata anche un’altra volta, durante un episodio che vede Sheldon contro tutti durante un quiz di fisica. Dopo che i protagonisti maschili della serie hanno cacciato Sheldon dalla loro squadra devono trovare un rimpiazzo per poter partecipare al quiz, Raj propone così di chiamare la protagonista di Blossom perché ha un dottorato in neuroscienze e  Mayim Bialik alias Amy alias Blossom ha davvero un dottorato di ricerca in neuroscienze.

SHELDON-violet

4. “Forse non tutti sanno che…” Sheldon cambia maglietta e colore in base all’umore. La t-shirt rossa per quando è furioso o insofferente, viola quand’è pieno di amore e amichevole, verde quando si sente coraggioso, blu se è speranzoso, gialla se si sente spaventato o impaurito e arancione invece quand’è avido e bramoso.

5. L’appartamento di Penny è presente nella serie quanto quello di Shaldon e Leonard, ma non tutti si sono accorti di una cosa: sul suo frigo ci sono delle foto attaccate, queste foto ritraggono Kaley Cuoco -Penny- durante le prove insieme agli altri componenti nel cast e non.

6. L’appartamento di Amy invece non si vede molto spesso ma molti di noi si sono accorti di un piccolo particolare, il numero civico dello stesso: 314. Vi dice niente pi greco?

7. I nomi dei due protagonisti Sheldon Cooper e Leonard Hofstadter sono stati ispirati da un attore, produttore e regista molto amato dagli autori dello show, Sheldon Leonard. I cognomi sono invece un omaggio a due vincitori di Nobel per la fisica, Leon Cooper e Robert Hofstadter.

leonard

8. In The Big Bang Theory vediamo Leonard suonare il violoncello, Sheldon il Theremin e Amy l’arpa, tutto questo non è finzione dato che i tre sono davvero in grado di suonare i suddetti strumenti musicali.

9. Will Wheaton appare spesso nella serie interpretando se stesso e diventando da subito vittima impassibile dell’odio di Cooper. L’attore è famoso per aver interpretato un ruolo in Star Trek: The Next Generation e in un episodio di The Big Bang Theory viene omaggiato con un numero: il 1701, la sua USS Enterprise era infatti la NCC-1701-D. Nella serie il 1701 diventa il suo numero civico.

10. Le t-shirt di Sheldon sono sold out nei siti internet e, ammettiamolo, sono bellissime. Tra le sue preferite ci sono sicuramente quelle dei supereroi e la più usata è quella di Flash. Non tutti però si sono accorti che nel telefilm The Flash il protagonista Cisco Ramon in un episodio… ha indossato una maglietta di The Big Bang Theory. Per la precisione quella con il disegno di una poltrona e la scritta “This is my spot”, una citazione di Cooper oramai famosissima.

cisco_ramon

11. La canzone She Blinded Me with Science vi dice niente? No? La cantava Tom Dolby negli anni ’80 ed è la suoneria del cellulare di Howard. La curiosità sta nel fatto che doveva essere questa la sigla della sitcom, poi cambiata in corso d’opera.

12. Oltre alle magliette di Sheldon, per capire come proseguirà una puntata basta guardare il frigo del suo appartamento. Sullo stesso possiamo intravedere una bandiera blu con un leone giallo, se è girata in modo corretto vuol dire che l’atmosfera sarà amichevole e gioiosa, se al contrario ci accorgiamo che è capovolta, i risvolti dell’episodio potrebbero essere tristi, litigiosi e conflittuali.

13. Alla fine di ogni episodio, dopo i titoli di coda, Chuck Lorre autore e produtore di questa e di moltissime altre serie famose, ha creato le sue note d’autore, soprannominate dallo stesso Chuck Lorre’s Vanity Card dove racconta sogni, ispirazioni, commenti, storie e tanto altro. Questa abitudine è nata con la produzione di Dharma e Greg.

chuck_lorre_vanity

14. Non penso sia un allerta spoiler dato che la cosa è successa parecchio tempo fa: la morte della madre di Howard. Essa non riguarda solo il personaggio, che nella serie non è mai apparso sullo schermo. Purtroppo è deceduta prematuramente l’attrice che ha interpretato il ruolo vocale: Carol Ann Suzi. Dopo la sua scomparsa abbiamo visto apparire una sua foto sul frigorifero di Leonard e Sheldon, un piccolo omaggio alla sua memoria.

15. Il 73 è il numero magico di Shaldon e lascio a lui la spiegazione del perché: ” Il 73 è il 21esimo numero primo, il suo contrario 37 è il 12esimo, 21 è il prodotto di 7×3 e nel codice binario 73 è un palindromo 1001001“. Questo lui lo dice nell’episodio numero 73 e Jim Parsons è nato proprio nel 1973.

16. Nel negozio di fumetti di Stuart, seconda casa per tutti i protagonisti maschili della serie, sul bancone si intravede un adesivo con su scritto un sito internet: http://www.thecomiccenter.com, accompagnato da un QR CODE. Ebbene, il sito esisteva veramente ed era stato ideato dai creatori di The Big Bang Theory: ci si poteva trovare curiosità, contenuti extra e molto altro sulla sitcom. Purtroppo però al momento il sito è fuori uso.

Ovviamente siam sicuri che siate in grado di trovare molti altri Easter Eggs in giro per la rete, soprattutto man mano che passa il tempo e i fan analizzano sempre più attentamente le puntate. Il divertimento della ricerca è a vostra disposizione. E che Obi-Wan Kenobi sia con voi.

The Big Band Theory è su Amazon.

Annunci

Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...