Album: Throwing Snow – Embers

Throwing Snow, producer britannico di base a Londra, è uno di quegli artisti del panorama musicale elettronico capace di lavorare sotto traccia, lontano dai riflettori, costruendo a piccoli passi un percorso di ricerca, di qualità di linguaggio che gli ha donato un’impronta stilistica decisamente originale. Nel 2013 partecipa all’edizione newyorkese del Red Bull Music Academy, suona come supporting act durante il tour di Bonobo, si esibisce anche con Jon Hopkins e gli Atoms For Peace, il side project di Thom Yorke. Un pedigree di tutto rispetto, condito soprattutto da release di alto livello (l’album di debutto, Mosaic, più altri due con il progetto Snow Ghosts, in cui compone un trio con la cantante Hannah Cartwright e il co-producer Oli Knowles) su Houndstooth, l’etichetta creata e gestita dal Fabric di Londra. Nonostante questo background, si è arrivati all’uscita del secondo full-length Embers un po’ in sordina, senza particolari spargimenti di sangue. In realtà, la qualità, anche in questo capitolo, è ben presente, e superiore a molte scelte di questa stessa sfera. Un percorso di potenti e coinvolgenti emozioni, che dietro un connubio tra electronica più club, IDM e garage innesca traiettorie audaci, ma saldamente rette da un raffinato intento espressivo.

Un po’ Clark un po’ Max Cooper, con una predisposizione a delle linee melodiche carillonate à la Gold Panda (specie in Glossamer’s Thread), l’artista originario di Bristol ha pensato ad un flusso continuativo di landscape sonori che sembrano estratti da un live in presa diretta, un virtuoso set che suona come una delle più fedeli delle definizioni di elettronica moderna. I brani più esplicitamente club come Klaxon e Recursion si miscelano con le onde armoniche di Pattern Forming o Prism (diviso in due parti, uno più enfatico e dritto, l’altra metà quasi dai contorni trip-hop). Cosms, che è anche il singolo che ha preceduto l’uscita dell’LP, rimane molto fedele all’impianto stilistico dei suoi precedenti lavori, mentre in tracce come Glissette troviamo spunti di trame ambient che evadono dai picchi di synth e drums e dalle atmosfere industrial, forme dominanti di questa produzione. L’estro creativo di Throwing Snow risulta di una portata non indifferente, per l’abilità prettamente tecnica e per l’eleganza degli elementi messi in mostra, ed è sicuramente un nome da non lasciarsi più sfuggire in futuro.

7 / 10

Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...