Nostalgia, Ultra: il primo disco di Frank Ocean compie 6 anni

frankocean_nostalgiaultra

Accadde oggi: il 16 Febbraio 2011 viene pubblicato con umiltà, senza generare troppo hype anticipato, la prima release ufficiale di Frank Ocean, Nostalgia, Ultra. O quantomeno, l’idea originale era quella di presentarsi al pubblico come un artista schietto e vero, senza sovrastrutture né strati di separazione dovuti alla presenza di etichette e marketing a contorno. Frank Ocean lo rilasciò pubblicamente in download dalla sua pagina tumblr (alla quale oggi il download non è più disponibile). Di scalpore però ne fece, perché fu questa una mossa di protesta contro la Def Jam, che in teoria avrebbe dovuto essere l’etichetta che l’avrebbe pubblicato. [read more…]

Album: Sampha – Process

sampha_process

La storia di Sampha Sisay è sicuramente uno dei più lucidi esempio di ciò che significa in epoca moderna riuscire a far germogliare il proprio talento nelle giuste modalità e con il giusto tempismo. Dal debutto in versione sperimentale su Young Turks con Sundanza (nel 2010), ai primi featuring con Jessie Ware, SBTRKT fino ad arrivare a Drake, Kanye West, Frank Ocean e recentemente anche Solange. [read more…]

Three Worlds, la colonna sonora di Max Richter per i romanzi di Virginia Woolf

richter_woolf

Si sentono i rintocchi del Big Ben. Il brusio del traffico di Londra. Ed una voce di donna, che declama:

Words, english words, are full of echoes, of memories, of associations.
Le parole, le parole inglesi, sono piene di echi, di memorie, di associazioni.

É la voce di Virginia Woolf. L’unica registrazione esistente della sua voce. [read more…]

Nathan Fake annuncia un nuovo album su Ninja Tune

nathanfake_providence

Nathan Fake è tornato, e stavolta sul serio. Curatore della Border Community, etichetta discografica fondata da James Holden, il produttore britannico aveva ottenuto un cospicuo successo dopo Drowning In A Sea Of Love nel 2006, una pietra miliare dell’elettronica moderna. Un lungo stop dalla produzione, dopo Steam Days, datato 2012, aveva visto l’artista di Norfolk allontanarsi dai radar per un periodo abbastanza lungo, in cui, come ha dichiarato, ha sofferto eventi di vita privata che non gli hanno permesso per oltre tre anni di proseguire con nuove idee e nuovi concreti progetti.  [read more…]