Aural Raiser: la collaborazione tra Aural Crave e Music Raiser per il supporto agli artisti emergenti

Quello degli artisti emergenti e della loro copertura giornalistica è un tema delicato e molto discusso, in Italia e su Aural Crave, soprattutto a partire dall’avvento di internet. Se sei uno dei tantissimi nuovi artisti italiani che stanno cercando di guadagnarsi lo spazio che meritano in una giungla di mille nomi in competizione tra loro e spazi giornalistici ridottissimi offerti dalle testate e dalle webzine, sai benissimo di cosa parliamo. E se sei un lettore di Aural Crave, sai bene il nostro punto di vista: il supporto della scena emergente è dovere morale di una rivista che si rispetti, e non è corretto rifugiarsi dietro la solita scusa del “riceviamo troppi dischi e abbiamo mille cose più importanti da fare“, come è stato detto di recente (cosa che, come vi abbiamo già detto, non condividiamo). Non è professionale e non coincide con lo spirito che il giornalismo musicale deve avere, per i lettori e i protagonisti della musica stessa.

È vero però che servono strumenti nuovi per fronteggiare la situazione contemporanea, in cui sul serio gli artisti emergenti sono tantissimi ed è difficile dare ad ognuno lo spazio che meritano. Ed è un cruccio costante di tutti, sia di voi artisti che di noi giornalisti, quella di non riuscire a realizzare l’equità di trattamento che tutti meriterebbero. Gli strumenti però sono alla nostra portata, basta fare il giusto sforzo per identificarli e sfruttarli a proprio favore.

auralraisernew

Da oggi, ve ne mettiamo a disposizione uno importante: Aural Raiser, la collaborazione tra Aural Crave e Music Raiser che offre un programma strutturato di crescita artistica e copertura giornalistica per gli artisti emergenti nella scena italiana.

Music Raiser probabilmente lo conoscete già: la più grande community di crowdfunding e sostegno di progetti musicali in Italia, nata nel 2012 e da allora responsabile di centinaia di progetti di successo. Il sistema di crowdfunding è quello tipico che funziona già bene all’estero: l’artista propone a Musicraiser un progetto personale raggiungibile e ben definito, dichiarando un obiettivo monetario necessario; una volta approvato da Musicraiser, il progetto viene pubblicato e diventa visibile al pubblico, che può scegliere di finanziarlo offrendo la propria quota in cambio della ricompensa che si ottiene una volta che il progetto termina con successo (una copia autografata dell’album, un ingresso live e così via). Se il progetto non raggiunge il budget target, gli offerenti vengono rimborsati al 100% e nessuno ci perde nulla. Se invece il progetto ha successo, l’artista realizza ciò che voleva, i fan ottengono ciò per cui hanno pagato e, in sintesi, il processo di crowdfunding ha funzionato rendendo tutti contenti.

In quanto processo pienamente democratico e meritocratico, oggi il crowdfunding è uno dei sistemi più efficaci per la crescita artistica di piccoli e grandi nomi, e per ciò ha il pieno appoggio di Aural Crave. Grazie all’iniziativa Aural Raiser, da oggi avete diverse possibilità in più: se siete artisti con un progetto ben preciso e quantificabile in termini di budget necessario e offerta al pubblico, ora potete proporvi a Music Raiser seguendo il link qui sotto, che vi permette di entrare in contatto col crowdfunding tramite il canale preferenziale del talent scouting Aural Crave. In altre parole, accedere a Music Raiser come artisti suggeriti da Aural Crave.

Proponi il tuo progetto a Music Raiser
come artista suggerito da Aural Crave

Ciò vi darà accesso a diversi vantaggi: innanzitutto, verrete esaminati come artisti legati allo spirito Aural Crave e questo vi aiuterà nella fase di approvazione del vostro progetto; inoltre, ogni mese pubblicheremo su Aural Crave una selezione dei migliori progetti partiti tramite il link qui sopra, il che significa che avrete visibilità e copertura giornalistica già durante la fase di crowdfunding; infine, Aural Crave selezionerà a cadenza mensile la più interessante campagna attiva su Music Raiser, facendo in modo che i lettori possano entrare in contatto diretto con la musica degli artisti migliori della scena emergente italiana.

Aural Raiser è l’opportunità giusta se avete un’idea ben precisa, un progetto che merita e la sensazione di poter offrire qualcosa di valido al pubblico. Uno strumento innovativo che intende offrire ai lettori uno sguardo curioso su cosa ribolle nella vivace scena musicale italiana, e agli artisti emergenti uno spazio giornalistico dedicato e strutturato capace di offrire visibilità pari a quella dei nomi più blasonati. È lo strumento giusto per un ambiente come quello italiano contemporaneo, in cui emergere è diventato così difficile, e l’opportunità unica di avere il supporto di una rivista rispettata e da sempre attenta alla qualità quale è Aural Crave.

Che facciate parte dei lettori o degli artisti, Aural Crave crede in voi. Gli strumenti perché entriate in contatto gli uni con gli altri da oggi ci sono e sono alla vostra portata. Non vi resta che accedervi e iniziare a scoprirne le possibilità.