I migliori film horror di sempre secondo Martin Scorsese

Posted by

Martin Scorsese non è esattamente un regista dell’area horror. Il film più vicino a qualcosa di “spaventoso” che lui abbia fatto è Shutter Island, in cui la paura prende le forme dell’incertezza, dell’instabilità psichica, più che quella più palpabile di mostri o esseri che minacciano la tua vita. Eppure si sa, Scorsese è prima di tutto un enorme appassionato di cinema, anche nel ruolo di spettatore. Quindi sapere quali siano i suoi film horror preferiti garantisce il punto di vista di un estimatore genuino, in grado di cogliere aspetti di qualità e tecnica che sfuggono ai più.

La lista che segue è stata compilata dallo stesso Martin Scorsese nel 2015, in un articolo che lui stesso ha scritto per Daily Beast. Per ogni film lui stesso ha scritto poche righe per giustificare la scelta. Ne trovate la traduzione fedele in questo articolo.


Gli Invasati (1963)

“Puoi non credere nei fantasmi, ma non puoi negare il terrore”. Era questa la tagline di questo spaventoso film del 1963 firmato Robert Wise, a proposito delle investigazioni in una casa posseduta da degli spiriti violenti.


Il Vampiro dell’Isola (1945)

C’è un momento in questo film prodotto da Val Lewton, sulle vittime della peste intrappolate in un’isola durante la guerra civile greca, che non smette mai di spaventarmi. Diciamo soltanto che c’entra il seppellimento prematuro.


La Casa Sulla Scogliera (1944)

Un’altra casa stregata, in un modo un po’ più benigno, ma non meno atmosferico rispetto a Gli Invasati, i toni sono molto delicati e il senso di paura è intrecciato con le scene e con la gentilezza dei personaggi.


Entity (1981)

Barbara Hershey interpreta una donna che viene violentata e brutalizzata da una forza invisibile in questo film terrificante. La banalità delle ambientazioni, la casa moderna in California, ne accentua le snervanti qualità.


Dead of Night (1945)

Un classico britannico: quattro racconti raccontati da quattro sconosciuti incontratisi in una casa di campagna, tutti estremamente inquietanti, con un montaggio perfetto tra gli elementi di ogni storia che converge in un unico crescendo di follia. Come La Casa Sulla Scogliera è particolarmente giocoso… e ti entra sotto pelle.


Changeling (1980)

Un altro film su una casa stregata, pieno di tristezza e terrore. George C. Scott, cercando di riprendersi dalla morte della moglie e del figlio, scopre il fantasma di un altro bambino morto nella casa in cui vive.


Shining (1980)

Non ho mai letto il romanzo di Stephen King, non ho idea di quanto il film gli sia fedele o meno, ma Kubrick ha fatto un film terrificante in maniera magistrale, dove quello che non vedi e non capisci getta l’ombra su ogni mossa dei personaggi coinvolti.


L’Esorcista (1973)

Un gran classico, di cui esistono infinite parodie, le cui immagini ormai sono molto familiari… eppure orribile alla visione come lo era il giorno in cui è uscito. Quella stanza, il freddo, la luce viola, le trasformazioni del demonio: ti perseguita sul serio.


La Notte del Demonio (1957)

Jacques Tourneur fece questo film di vecchie maledizioni sul finire della sua carriera, ma vale la potenza dei suoi film per Val Lewton. Dimenticatevi del demone in sé – ancora una volta, è quello che non vedete che spaventa sul serio.


Suspense (1961)

Questo adattamento di Jack Clayton tratto da Il Giro di Vite è uno di quei rari film che rende finalmente giustizia allo scrittore Henry James. È splendidamente recitato e confezionato, girato in maniera perfetta e realmente spaventoso.


Psyco (1960)

Ancora una volta, così familiare che pensi: gran film, ma non fa più spaventare come una volta. Poi lo guardi e ti viene voglia di ripensarci. La doccia… la palude… la relazione da madre e figlio – è disturbante sotto molteplici livelli. Ed è anche una bellissima opera d’arte.

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.