Ritrovata una sceneggiatura perduta scritta da Stanley Kubrick nel 1956

Posted by

Si chiama The Burning Secret (“Il Segreto Scottante”) ed è tratta da un racconto dello scrittore austriaco Stefan Zweig. Si sapeva già che era stato un interesse concreto del primissimo Stanley Kubrick e che il regista avesse valutato l’ipotesi di farci un film intorno al 1956, quando l’unico suo lungometraggio uscito era Rapina a Mano Armata, ma l’idea era poi stata abbandonata e il lavoro di scrittura della sceneggiatura si credeva ormai perduto. Fino a qualche giorno fa, quando nell’ambito delle ricerche per il suo nuovo libro, il professore Nathan Abrams (uno dei massimi esperti mondiali di Kubrick) ne ha sorprendentemente riscoperto le tracce. E, cosa ancora più sorprendente, ha scoperto che la sceneggiatura era di fatto terminata, con oltre cento pagine già scritte, e non sarebbe assurda l’ipotesi di farci oggi un film.

La storia parla di una relazione clandestina tra un uomo e una donna sposata in un ritiro benessere, in cui l’uomo si fa amico il figlio minorenne della donna per poter poi sedurre la madre. Il tema era considerato critico dal punto di vista della censura, a quei tempi molto forte negli Stati Uniti, ed era questo il motivo per cui l’idea era poi stata abbandonata. Ciò non toglie che più tardi Kubrick si dedicherà a una storia simile, Lolita, in cui è una giovane minorenne a sedurre un uomo adulto. Era il 1962, e i tempi non erano poi tanto cambiati.

Come riporta The Guardian, la sceneggiatura è stata scritta da Kubrick insieme a Calder Willingham, lo stesso con cui collaborerà l’anno dopo per la scrittura del suo secondo lungometraggio, Orizzonti di Gloria. Da quel che si sapeva, la Metro-Goldwin Mayer aveva fermato la lavorazione di The Burning Secret proprio dopo aver scoperto che Kubrick era interessato a un film di guerra come Orizzonti di Gloria, invitandolo a concentrarsi su quest’ultimo, probabilmente perché non vedeva potenzialità sufficienti per l’altro progetto.

Secondo le dichiarazioni del professore che ha scoperto la sceneggiatura, si tratta di un lavoro da considerarsi completo: “è un lavoro terminato, quindi qualsiasi regista potrebbe usarla per farci un film oggi.” E il pensiero va subito a Steven Spielberg, che ha già fatto qualcosa di molto simile per A.I – Intelligenza Artificiale, continuando un lavoro iniziato originariamente da Kubrick.

Il professor Abrams ha dichiarato:

“Non potevo crederci. È straordinario. Tutti credevano che quel lavoro fosse andato perduto. I fan di Kubrick sapevano che era interessato, ma nessuno pensava che la sceneggiatura fosse completa. Ora abbiamo una prova del fatto che la fase di scrittura fosse in realtà terminata.”

La sceneggiatura è ora in mano a uno degli ex-collaboratori di Kubrick, e quindi spetta a lui decidere se usarla per una nuova produzione cinematografica. Sarebbe una buona notizia per tutti gli appassionati di cinema.

No votes yet.
Please wait...

Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.