E ora la candidatura di Kanye West come presidente degli Stati Uniti si fa sempre più seria

La vittoria di Trump alle presidenziali USA è stata per molti la prova definitiva che con una buona campagna elettorale chiunque può diventare presidente degli Stati Uniti. Infatti, dopo l’elezione di Trump, si sono andate moltiplicando le candidature per le prossime elezioni del 2020: più o meno provocatoriamente, negli ultimi tempi si sono candidati tra gli altri l’attore Chris Rock, il protagonista di House Of Cards Kevin Spacey e il commentatore di wrestling Vince McMahon. Oltre ovviamente a Kanye West, che la sua candidatura l’aveva presentata su intervista già ad agosto (a seguire anche il nome di Kim Kardashian si è fatto strada come papabile candidato).

kanye4presidentbig

Riguardo alla candidatura di Kanye, ci sono diverse novità. I fan stanno supportando attivamente (sui social network) la candidatura di Kanye e si vanno moltiplicando gli slogan e le locandine a tema proposte dalla base, come quella che vedete qui sopra o questa. Evidentemente gli americani sono propensi a supportarlo in base alle sue dichiarazioni diffuse ad agosto: “Non ho una specifica visione politica, ho solo un’idea chiara sull’umanità, sulle persone, sulla verità. Se c’è una cosa che voglio fare col mio tempo, è cercare di fare la differenza, e ce la metterò tutta“.

E non è tutto. Proprio qualche giorno fa Kanye West ha voluto incontrare Donald Trump direttamente alla Trump Tower. L’incontro si è tenuto nella mattina del 13 dicembre, sono state scattate diverse foto e recentemente lo stesso West ha chiarito il motivo della visita: pare sia stato discusso la possibile partecipazione attiva all’interno dell’entourage Trump (“una sorta di ambasciatore”, rivela enews). Inoltre, Kanye ha scritto un tweet con un semplice “#2024”, segno che dopo il meeting con Trump sembra più propenso a concedere due mandati consecutivi prima di candidarsi attivamente, tra 8 anni. E chi lo conosce lo sa, le dichiarazioni di Kanye West sono sempre serie, non fatte per scherzo. Al netto delle ragioni che l’hanno visto trascorrere le ultime settimane in una clinica psichiatrica.

E per chi è portato a prendere la cosa sottogamba e considerare il tutto un grosso scherzo, c’è sempre quel precedente recente di Fenriz Nagell: leader della band metal norvegese Darkthrone che quest’anno, per gioco, si era candidato ufficialmente alle elezioni per il consiglio comunale di Kolbotn, una piccola cittadina vicina ad Oslo, proponendo una campagna elettorale di foto sue con simpatici gattini e slogan che dicevano ben chiaro “NON votatemi“. Beh, l’hanno votato ed è stato anche eletto, e ora dovrà tenere quella carica per 4 anni. Nella totale disperazione da parte sua, che ha più volte dichiarato “era tutto uno scherzo, non ho tempo per questo“.

Morale della storia: mai sottovalutare il potere delle iniziative bizzarre sulla gente.

yeezyinthehouse

Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...