Five of a Kind: Indigo Quest – Fingers

Posted by

In scioltezza. È quella la prima impressione che hai quando ascolti la musica di Indigo Quest. Uno che di mode, sound del momento e organizzazioni se ne frega alla grande. Lui non fa altro che inseguire quei piccoli demoni musicali che si agitano dentro di sé, quelli che saltano ancora al suono delle chitarre psichedeliche che furono. È già al secondo album (Call It What You Want, in streaming su Spotify, che ripete il buon livello di YES/NO dell’anno scorso), la formula è sempre la stessa ed è ancora lui l’unico a prendersi cura di tutto, suonando tutti gli strumenti che sentite, occupandosi del mixaggio, del mastering e persino di artwork e copertina. Con la massima scioltezza.

Un artista diverso da tutti quelli che corrono veloci in questo mondo frenetico, un personaggio davanti al quale, per una volta, bisogna fermarsi un attimo. E percepire nel dettaglio le differenze con quel che ci sta intorno. Con scioltezza lui ha pensato anche di andare oltre lo spirito di Five of a Kind, scegliendo una canzone per ogni dito della mano. Con un significato particolare per ogni scelta. “Ogni dito ha una sua funzione, proprio come le canzoni. Il gioco è semplice: 5 le dita, 5 le canzoni“. E guardate che scelte. Giocate con lui.

IndigoQuest_fingers

Five of a Kind è la rubrica dove gli artisti parlano direttamente al pubblico. Five of a Kind è l’occasione per i lettori di scoprire e approfondire un artista e entrare in contatto con un tema proposto dall’artista stesso, mediante cinque tracce significative commentate con le sue parole. Entrare nei significati del sound elettronico e scoprirne le sfumature tramite un punto di vista autorevole: Five of a Kind è musica, passione e condivisione.


Pink Floyd – Astronomy Domine

Basta un dito e si parte in autostop. Fuori il pollice e saliamo a bordo, guida Syd. Buon viaggio.


The Smiths – Ask

Se vuoi sapere qualcosa…alza il dito indice e chiedila


Kula Shaker – S. O. S.

Quando nella mano resta su solo il dito medio il messaggio è chiaro per chiunque. O no?!


The Beatles – Across The Universe

Celebrazione cosmica. L’anulare è il dito dove ci si scambia l’anello. Sposiamo l’universo.


Bob Marley – Redemption Song

Da bambini il dito mignolo metteva fine ai litigi. È ora di fare pace. Magari proprio con noi stessi

Annunci

One comment

Comment