Mix: HDADD – Spring 2016 Mix

Posted by

Si narra che in quel di Milano, di notte giri un individuo oscuro, barbuto, assorto nei propri pensieri. È un artista, un musicista elettronico tendenzialmente sperimentale, ma è un forziere impossibile da aprire. Ogni volta che provi a stabilire il contatto, ad aprirne la serratura, a capirne la logica, lui reagisce come una pianta carnivora: lui ti libera il suo mondo, fatto di visioni profonde e riflessioni impossibili da afferrare. Ha diversi nomi, quello che preferisce al momento è HDADD e il fatto è che il suo rapporto con la musica ha un livello di devozione prossimo alla religione e il suo modo di leggere le atmosfere sa rivelare sfumature nascoste ai più.

Il mix che trovate qui sotto, ad esempio, è stato pubblicato questa settimana e il tema è la primavera. Voi magari ci sentirete una selezione ricercata e un mood che non si apre facilmente, non esattamente solare. Per lui invece è la ricerca delle sensazioni musicali più classiche del mondo, quelle jazz/funk, realizzata attraverso tracce che conosce solo lui, frutto delle sue esclusive esplorazioni. Ascoltatelo, non dura molto ed è capace di aprirvi un mondo si nuove sensazioni. E se lo beccate, a notte fonda, a Milano, chiedetegli come nasce la musica che compone. Lasciate che il flusso trabocchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.